Bonus TV fino a 100 euro: decreto ok, ecco cosa bisogna fare

Per via del cambio di segnale del digitale terrestre nuovo bonus fino a 100 euro compatibile con il precedente da 50 euro e senza bisogno di ISEE.
bonus rottamazione TV

Il Ministro dello Sviluppo Economico, Giancarlo Giorgetti ha firmato il decreto che di fatto apre al nuovo incentivo per cambiare televisore. In pratica si tratta dell’ennesimo bonus che favorirà chi sarà costretto a cambiare apparecchio per via del fatto che si cambia di nuovo modalità di ricezione del segnale. Il cosiddetto switch off è già scattato e a zone alternate, in tutta Italia presto non ci sarà altro modo di ricevere i canali TV se non adeguando i vecchi apparecchi e quindi acquistando un decoder di ultima generazione, o cambiando del tutto televisore.

Il nuovo bonus per cui Giorgetti ha sottoscritto il decreto attuativo, apre ad un nuovo incentivo diverso dal precedente come importo, come requisiti e come procedura per ottenerlo.

Bonus sconto 20% per acquisto televisore di ultima generazione

Il nuovo bonus come il precedente, ha come obbiettivo quello di favorire l’acquisto da parte deelle famiglie, di nuovi televisori adatti a catturare il nuovo segnale del digitale terrestre, che passa ai nuovi standard tecnologici di trasmissione Dvbt-2/Hevc Main 10.

Il precedente bonus prevedeva 50 euro di beneficio ma solo se si rispettava un predeterminato parametro ISEE. Questo nuovo invece non ha alcun collegamento con l’ISEE e aumenta di importo arrivando fino a 100 euro, anche se sarebbe meglio dire, fino al 20% di sconto sul nuovo televisore fino alla soglia massima di 100 euro di sconto. Infatti per ottenere 100 euro di bonus occorrerà comperare un apparecchio dai 500 euro in su come prezzo di listino.

Se per esempio se ne compera uno da 400 euro, il bonus sarà di 80 euro, così come se lo si acquista da 300 euro si recupererà soltanto 60 euro.

Come viene applicato il bonus

Lo sconto è direttamente dal rivenditore dell’apparecchio che lo applicherà in sede di vendita. Il venditore poi recupererà quanto scontato al cliente e beneficiario del bonus, tramite credito fiscale.

Per ottenere il bonus occorre essere residenti in Italia, essere in regola con il pagamento del canone Rai e occorre rottamare un vecchio apparecchio, comperato prima della fine di dicembre 2018.

La rottamazione può avvenire semplicemente consegnando il vecchio apparecchio al rivenditore, che si occuperà di smaltire il tutto, oppure consegnando lo stesso apparecchio ad una isola ecologica autorizzata che rilascerà ricevuta da presentare al venditore il giorno dell’acquisto.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: