Busta paga dicembre con conguaglio: passaggio da bonus Renzi a taglio cuneo fiscale

Arriva con la busta paga di dicembre il conguaglio Irpef di fine anno che per il 2020 dovrà tenere conto dei due bonus erogati nel corso dell’anno.
Pagamento REM proroga Naspi 2021

Dicembre è tempo di conguaglio di fine anno in busta paga. I sostituti di imposta, infatti, saranno tenuti ad eseguire i calcoli dell’IRPEF che i lavoratori dipendenti devono allo Stato per l’anno corrente facendo i conti con quanto effettivamente versato.

Conguaglio Irpef tra bonus Renzi e bonus 100 euro

Ma non basta, perchè a dicembre 2020 si dovranno fare i conti anche con il passaggio dal bonus Renzi al taglio del cuneo fiscale (passaggio che ricordiamo essere avvenuto il 1 luglio).

A delineare le istruzioni per il passaggio da un bonus all’altro è intervenuta la circolare 29/E dell’Agenzia delle Entrate, visto che il conguaglio dovrà riguardare, per forza di cose, anche la regolazione degli importi di bonus Irpef dovuti e avuti.

Quali conseguenze per i lavoratori dal conguaglio? Si potranno verificare 2 situazioni per il conguaglio dei bonus in questione: o il recupero delle somme erogate indebitamente nelle buste paghe dell’anno, o l’erogzione di una somma aggiuntiva nell’ultima busta paga qualora al dipendente non siano state erogate mensilmente tutte le spettanza.

I conteggi quest’anno riguarderanno per il primo semestre il bonus Renzi, che ricordiamo riguardare solo redditi tra gli 8174 e i 26600. Per il secondo semestre, invece, il bonus riconosciuto a partire dal 1 luglio 2020 che riguarda, invece, i redditi fino a 40mila euro.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
24
Shares
Potrebbe interessarti: