Carta acquisti 2021 per minori di 3 anni: come presentare domanda di Social Card

Ecco come si richiede la carta acquisti per figli con età inferiore ai 3 anni. Guida alla compilazione del modulo.

carta acquisti

La Carta Acquisti di Poste Italiane potrebbe essere, per molte famiglie che versano in uno stato di bisogno, un aiuto concreto nell’affrontare le spese quotidiane e il pagamento delle bollette. Si tratta di una card prepagata di 40 euro mensili che viene ricaricata ogni due mesi di un importo pari ad 80 euro.

La Carta acquisti, conosciuta anche come social card, viene rilasciata dall’ufficio postale ma solo alle famiglie che hanno nel nucleo familiare un figlio minore di 3 anni o ai nuclei familiari che hanno componenti con età superiore ai 65 anni.

Ovviamente per avere diritto alla social card è necessario anche essere in possesso di determinati requisiti redduale e nello specifico un Isee di valore inferiore a 7001,37 euro.

Come richiedere la Carta Acquisti

Prima di poter presentare domanda per avere la social card, quindi, è necessario accertarsi di avere un Isee in corso di validità (che si aggiorna annualmente, il valore di 7001,37 euro è riferito all’anno 2021).

Il modulo di domanda per richiedere la Social Card si presenta all’Ufficio Postale e deve essere accompagnato dall’attestazione Isee e dalla DSU in corso di validità (rinnovata, quindi, dal 1 gennaio 2021). Sono necessari anche i documenti di riconoscimento di chi la richiede e dell’eventuale figlio con età inferiore a 3 anni.

Come si compila il modulo della carta acquisti?

Nel quadro 1 si deve indicare quale dei due genitori sarà titolare della carta acquisti del figlio minore di 3 anni indicando, poi, nel quadro 2 i dati del bambino beneficiario della carta acquisti.

Sempre nel quadro 2, poi, bisogna chiedere o la concessione di una carta acquisti per chi non l’ha mai avuta prima, o l’acredito sulla carta acquisti (di cui si dovrà indicare il numero di carta) già in possesso in caso di nuovo diritto (pensiamo, ad esempio, ad un parto gemellare o alla nascita del secondo figlio quando il primo non ha ancora compiuto i 3 anni).

Nel quadro 3 si deve dichiarare di essere o l’unico genitore che esercita la patria potesta sul minore o di esercitare la patria potestà con l’altro genitori di cui andranno indicati i dati nel quadro 4.

Nel quadro 5, infine bisongerà indicare il numero dei componenti che compongono il nucleo familiare, il numero del POD della fattura dell’energia elettrica, la potenza in Kw della corrente elettrica della fornitura in oggetto, il numero di telefono del richiedente la card

Carta acquisti i requisiti

Il richiedente (genitore o ultra 65enne) devono essere in possesso anche di determinati requisiti quali:

  • non essere intestatario di più di un’utenza elettrica e del gas  domestica
  • non essere intestatario di utenze elettrice non domestiche
  • non essere proprietario di più di un autoveicolo
  • non essere proprietario con una quota uguale o superiore al 25% di più di un immobile ad uso abitativo
  • di non essere proprietario, con quote superiori al 10% di immobili ad uso non abitativo
  • di non essere titolare di un patrimonio mobiliare superiore a 15mila euro

Ricordiamo che può richiedere la Carta acquisti anche chi è titolare di reddito di cittadinanza.

Giornalista pubblicista dal 2017, è stata direttore responsabile della testata online Investireoggi.it. Collabora dal 2014 con la testata online Orizzontescuola.it ed è stata cofounder e autore del sito web Notizieora.it. Esperta di previdenza e fiscalità da anni, oltre che fornire informazione puntuale e autorevole, risponde alle domande dei lettori su questi argomenti. Vuoi contattarmi? Scrivi una mail a info@pensioniefisco.it