Come contattare l’INPS a partire dal 1 luglio 2020

pensioni in legge di Bilancio

Soprattutto in un periodo come quello che stiamo vivendo quest’anno a causa dell’epidemia di Coronavirus, è bene sapere come contattare le istituzioni senza, per forza, doversi recare sul posto.

E proprio per questo motivo l’INPS mette a disposizione dei cittadini diversi modi per restare in contatto con l’istituto potenziando i servizi infromativi e i canali di contatto telefonici, telematici e fissi.

Come mettersi in contatto con l’INPS

A partire da marzo 2020 l’INPS è stato uno dei protagonisti indiscussi nella vita dei cittadini. Era l’istituto, infatti ad erogare bonus, agevolazioni, cassa integrazioni e tutti gli altri aiuti messi in campo dall’esecutivo per contrastare il disagio economico derivante dalla pandemia.

Con quali canali ci si può mettere in contatto con l’INPS?

  • portale internet;
  • app INPS Mobile;
  • Contact center multicanale;
  • cassetti previdenziali dedicati alle aziende e ai soggetti abilitati e caselle di posta dedicate per gli enti di patronato;
  • sedi territoriali: riapertura dal 1° luglio degli sportelli INPS su prenotazione.

E’ possibile, ovviament, anche recarsi presso la propria sede INPS ma a partire dal 1 luglio è necessaria la prenotazione che si può effettuare tramite uno dei segunti canali:

  • Contact center, chiamando al numero 803.164 (da rete fissa) o 06.164.164 (da rete mobile);
  • app INPS Mobile;
  • sito web.

E’ possibile, inoltre, mettersi in contatto con la propria sede INPS anche tramite mail. Nell’articolo che vi proporremo di seguito potete trovare tutti gli indirizzi mail delle sedi territoriali dell’istituto:

Come contattare l’INPS via mail