Concorsi PNRR ministero Giustizia: 16.826 posti da Addetto Ufficio Processo

Concorsi del ministero della Giustizia PNRR: suddivisione dei posti e titoli di studio richiesti per i vari profili professionali.
Concorso 2.398 Allievi Carabinieri 2021

Una grande opportunità è in vista per coloro che sono interessati a candidarsi per i concorsi indetti dal ministero della Giustizia, come Addetti presso l’Ufficio per il processo da assumere per l’attuazione del PNNR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza).

I posti a disposizione per funzionari e amministrativi sono 16.826, l’accesso ai concorsi relativi è destinato ai laureati ma anche ai diplomati che affronteranno le procedure straordinarie e semplificate. Le assunzioni avverranno per il quadriennio 2021/2024.

Le selezioni dei concorsi saranno organizzate dalla Commissione Interministeriale RIPAM, tramite Formez PA, nel rispetto della nuova linea di procedure concorsuali digitalizzate. Il contratto previsto per i 16.826 vincitori dei concorsi del ministero della Giustizia, i cui bandi sono in arrivo, è a tempo determinato di durata variabile.

Posti messi a concorso

La stragrande maggioranza dei posti disponibili riguarda i concorsi che selezioneranno gli addetti all’ufficio processo Giustizia Ordinaria (16.500) che saranno assunti in due fasi e 400 di loro saranno impiegati alla Corte di Cassazione.

Nella prima fase, i vincitori assunti avranno un contratto a tempo determinato della durata di 2 anni e 7 mesi. Nella seconda fase, la durata sarà pari a due anni.

326 Addetti, saranno destinati all’Ufficio per il processo Giustizia Amministrativa. Anche in questo caso, le assunzioni saranno suddivise in due scaglioni. I vincitori dei concorsi fruiranno di un contratto a termine non prorogabile della durata massima di 2 anni e 6 mesi.

Le figure richieste per l’ufficio processo Giustizia Amministrativa, sono divisi in funzionari amministrativi, informatici, statistici e assistenti informatici.

Requisiti per i concorsi ministero Giustizia PNNR

Gli addetti all’ufficio processo Giustizia Ordinaria, dovranno essere in possesso di una laurea in giurisprudenza o, per una parte dei posti, di una laurea in economia e commercio o scienze politiche. E’ richiesta la conoscenza di una lingua straniera e dell’utilizzo degli strumenti e delle applicazioni informatiche di office automation più comuni.

Per quanto concerne i profili per il processo Giustizia Amministrativa: i funzionari amministrativi dovranno aver conseguito una laurea relativa alla professione da svolgere ed eventuali titoli professionali o abilitazioni necessarie allo svolgimento delle mansioni assegnate.

I funzionari informatici dovranno essere titolari di una laurea in informatica, ingegneria informatica. Quelli statistici di una laurea in scienze statistiche, scienze statistiche ed attuariali. Infine, gli assistenti informatici dovranno avere un diploma di indirizzo informatico.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: