La guida alla pensione nel 2023 e 2024, conviene andarsi?

Avatar photo
La convenienza di andare in pensione nel biennio 2023/2024 riguarda solo chi ha raggiunto o la pensione di vecchiaia o quella anticipata.
quattordicesima pensioni

Sicuramente i coefficienti di trasformazione fissati per questo biennio sono tra i più convenienti mai visti nell’ultimo periodo. Si tratta di valori che di biennio in biennio sono sempre scesi ed ora, complice la pandemia, sono saliti rendendo il pensionamento più conveniente.

Ovviamente andare in pensione in questo biennio conviene molto di più rispetto agli anni precedenti e a parità di contributi la pensione risulterebbe lievemente più alta. Ma potrebbero tornare a scendere dopo il 2024?

Quando il prossimo aggiornamento dei coefficienti di trasformazione?

Il prossimo aggiornamento dei coefficienti di trasformazione ci sarà per il biennio 2025/2026 e considerando la vita media già nel 2022 ha ricominciato a salire, c’è da aspettarsi che con il prossimo adeguamento dei coefficienti il valore possa tornare a scendere, seppur lievemente.

Conviene, quindi andare in pensione entro il 2024? Questa non è una domanda a cui è facile rispondere. Perchè andando in pensione più tardi, ovviamente, si applica un coefficiente di trasformazione in ogni caso più conveniente e si continuano a versare contributi. Quindi, per forza d cose si avrà una pensione più alta.

La convenienza di andare in pensione in questo particolare biennio riguarda chi ha raggiunto il massimo contributivo o la pensione di vecchiaia, perchè coefficienti al rialzo non c’erano mai stati.

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
X
Configura Cookie