Cosa succede se decido di non pagare le tasse?

Cosa succede se decido di non pagare le tasse? e cosa comporta una accusa di Evasione fiscale?
Pagamento REM proroga Naspi 2021

Può capitare a chiunque di non avere abbastanza fondi a fine mese, per propri sfizi o per nuove esperienze, tuttavia, ad altri sarà capitato di non avere abbastanza soldi a fine mese per pagare le tasse o semplicemente non si ha voglia di pagarle.

In questi casi, cosa succede se decido di non pagare le tasse?

Sostanzialmente, quando non paghi le tasse puoi essere accusato come colpevole di “evasione fiscale” ovvero, una sottrazione del cittadino dal pagare le tasse.

Tuttavia, si può essere accusati di evasione fiscale quando ci si sottrae intenzionalmente, ma è possibile essere accusati anche quando l’evasione non è volontaria, quindi, il civile non può usare la scusa della non conoscenza della tassa al fine di non pagarla.

Cosa succede quando si è accusati di Evasione fiscale?

Come ci viene detto nell’articolo 53 della costituzione, tutti devono pagare le tasse e chi non le paga può rischiare a livello di sanzioni amministrative ma anche penali.

Quando si vieni accusati di Evasione Fiscale ci sono numerosissimi scenari e tutti dipendono dalla considerazione di esse, se sono sufficientemente gravi o meno per passare al penale, vediamo quando l’evasione fiscale diventa penale:

  • Si viene accusati di Dichiarazione fraudolenta quando il cittadini evade il 5% del dichiarato e quando l’evaso supera il milione e mezzo, la pena prevista è da 1 a 6 anni.
  • Si viene accusati di Dichiarazione infedele quando la quota non dichiarata supera il 10% o quando l’evaso supera i 100 mila Euro con pena di reclusione da 1 a 3 anni
  • Si viene, invece, accusati di Dichiarazione omessa quando si tratta di un evasione maggiore di 50 mila euro con pena da 1 a 3 anni
  • Si viene accusati di Dichiarazioni false a prescindere dall’importo, con pena dai 6 ad 8 mesi
  • Si vieni accusati dell’omissione del versamento ritenute quando si superano i 150 mila euro per periodo di imposta e la pena prevista vacilla tra i 6 mesi e i 2 anni
  • Si può essere accusati di Omissione di versamento dell’IVA quando il debito supera i 250 mila euro con una reclusione compresa tra i 6 mesi e i 2 anni.

Infine, Si parla di Occultamento o distruzione di documenti contabili che è a prescindere reato, con pena prevista da 6 mesi a 5 anni.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares