Decreto Sostegni bis in GU: cosa cambia per cassa integrazione?

Cosa cambia ala cassa integrazione con la pubblicazione del decreto sostegni bis in Gazzetta Ufficiale?
cassa integrazione COVID-19

La pubblicazione in GU del decreto Sostegni bis lo trasforma nella legge 106 del 2021 chiudendo l’iter burocratico del decreto. Con la pubblicazione del decreto sostegni in Gazzetta Ufficiale e conversione in legge tuttavia, ci sono delle novità in merito al welfare che andremo ad illustrare di seguito.


Novità Decreto Sostegni Bis


Prima novità riguarda la cassa integrazione: confermata la facoltà di usufruire delle ulteriori 13 settimane (per riduzioni dovute alla pandemia) fino al 31 dicembre 2021; fruendo del trattamento l’azienda però si vedrà precluso il diritto, per tutta la durata della CIG, di avviare procedure per il licenziamento per giustificato motivo oggettivo o collettivo.

Per le aziende del settore industrie tessili, delle confezioni di articoli di abbigliamento e di articoli in pelle e pelliccia, e delle fabbricazioni di articoli in pelle e simili le settimane di cassa integrazione fruibili sono 17 e potranno essere utilizzate dal 1 luglio al 31 ottobra 2021.


Anche in questo caso divieto di licenziamento per tutta la durata di fruizione della cassa integrazione..

Novità anche in merito ai contratti a tempo determinato che potrà avere una durata superiore ai 12 mesi e non eccedere i 24 mesi fino al 30 settembre 2022 ma solo in presenza di specifiche esigenze previste dal CCNL.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: