Detrazione interessi passivi del mutuo: spetta solo se si è anche proprietari dell’immobile

Ecco quando è possibile portare in detrazione gli interessi passivi di un mutuo accesso per l’acquisto o la ristrutturazione di un immobile.
casa

Con questo breve articolo cerchiamo di chiarire un dubbi sulla possibilità di portare in detrazione gli interessi passivi del mutuo che si sta pagando.

La detrazione ammonta al 19% degli interessi passivi e sugli oneri accessori che si stanno sostenendo per il mutuo ipotecario acceso per la costruzione, la ristrutturazione o l’acquisto di un immobile.

Pubblicità

Condizione essenziale per poter portare in detrazione gli interessi passivi del mutuo, però, è quella di essere sia il intestatario del mutuo che proprietario dell’immobile.

Solo l’acquirente mutuario, quindi, può fruire delle detrazioni al 19% sugli interessi passivi del mutuo. In assenza della proprietà dell’immobile le detrazioni spettano solo nel caso che si sia intestatari di un mutuo stipulato prima del 1991, per i quali era previsto che l’agevolazione spettasse anche ai non titolari della proprietà dell’immobile per il quale il mutuo era stato acceso.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
19
Condivisioni
Potrebbe interessarti: