Esenzione canone Rai entro il 31 gennaio: ecco a chi spetta

Ecco chi può presentare domanda per ottenere l’esenzione dal pagamento del canone Rai per il 2021 entro il 31 gennaio.
Canone TV

Il canone Rai ha un importo annuo di 90 euro ed è inserito automaticamente all’interno della bolletta dell’energia elettrica in 10 rate mensili da 9 euro l’una. Chiunque, quindi, non abbia richiesto esplicitamente di non pagare il canone Rai, motivando la richiesta, anche per il 2021 sarà tenuto al pagamento dei 90 euro dovuti spalmati nelle bollette dell’energia elettrica.

Ma ci sono dei cittadini che hanno pieno diritto all’esenzione dal pagamento ma per non pagare i 90 euro dovuti per il 2021 è necessario presentare apposita richiesta di esenzione entro il 31 gennaio 2021.

Esenzione canone Rai entro il 31 gennaio

Ha diritto all’esenzione chi non possiede un apparecchio televisivo pur essendo titolare di una utenza di energia elettrica. Senza la comunicazione, pur non possedendo un apparecchio televisivo, si troverà costretto a pagare il canone Rai 2021. Dichiarando, invece, all’Agenzia delle Entrate il non possesso può evitare di pagare i 90 euro, visto che non sono dovuti.

In questo caso il cittadino è chiamato a compilare il modello di dichiarazione sostitutiva al quadro A con il quel dichiara che nell’abitazione non è presente un apparecchio televisivo. La domanda deve essere presentata entro il 31 gennaio per avere valore per tutto il 2021, se presentata a partire dal primo febbraio avrà valore solo a partire dal secondo semestre e si dovrà pagare il canone Rai fino al 30 giugno.

Lo stesso modello può essere utilizzato anche per dichiarare che il canone RAi è pagato da altro componente del nucleo familiare.

Esenzione canone Rai over 75

L’esenzione, poi, è prevista anche per gli over 75 che rispettano determinati requisiti di reddito.

Possono chiedere l’esenzione tutti gli over 75 che hanno un reddito proprio sommato a quello del coniuge inferiore agli 8mila euro. Se si tratta, però, di un anziano che vive con una badante o con un collaboratore domestico nel conteggio dei redditi è necessario inserire anche quelli del lavoratore domestico.

L’esenzione in questione, in ogni caso, è valida solo per gli eventuali televisori presenti nell’abitazione di residenza e non si applica ad eventuali seconde abitazioni.

Per approfondire invitiamo alla lettura anche dell’articolo per ottenere il rimborso del Canone Rai pagato indebitamente dall’over 75.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: