Indennità autonomi fino a 800 euro mensili, scadenza domande e requisiti dell’ISCRO

Arriva l’indennità per lavoratori autonomi ISCRO: vediamo gli importi e la scadenza delle domande.
pagamento Naspi novembre

Introdotta dalla Legge di Bilancio 2021 l’indennità per i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Separata. Si tratta di un beneficio economico erogato per un massimo di 6 mesi e richiedibile per una sola volta nel triennio 2021/2023 di importo variabile da 250 a 800 euro mensili.

Finalmente anche i lavoratori autonomi iscritti alla Gestione Separata potranno fare conto su un ammortizzatore sociale che permetta loro di far fronte ad eventuali cali di fatturato.

Esclusivamente a beneficio dei professionisti senza cassa, si tratta di una misura sperimentale introdotta per un triennio che necessita di soddisfare i seguenti requisiti:

  • nell’anno precedente alla domanda bisogna aver prodotto un reddito inferiore al 50% della media conseguita nei 3 anni precedenti
  • nell’anno precedente la domanda si deve aver prodotto un reddito inferiore a 8145 euro annui
  • si deve risultare in regola con i versamenti contributivi
  • si deve essere titolari di una partita IVA da almeno 4 anni alla presentazione della domanda.

L’indennità ha un’importo pari al 25% dell’ultimo reddito certificato all’Agenzia delle Entrate su base semestrale; l’importo non può superare gli 800 euro mensili ma non può essere inferiore ai 250 euro mensili.

Pubblicità

Se si decide di chiudere la partita IVA prima del termine di fruizione del beneficio, in ogni caso, quest’ultimo decadrà e cesserà l’erogazione dell’indennità spettante.

Le domande per poter fruire dell’indennità vanno presentate entro il 31 ottobre di ogni anno (fino al 31 ottobre 2023).

Pensioni & Fisco è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, iscriviti clicca sulla stellina in alto e resta sempre aggiornato, clicca qui.

Google News Edition Icon
Total
23
Shares
Potrebbe interessarti: