Liquidazione TFS dopo pensione quota 100: quanto bisogna attendere?

Dopo quanto spetta la liquidazione del TFS per i dipendenti pubblici che scelgono il pensionamento con la quota 100?
TFR TFS

La liquidazione del TFS per i dipendenti del pubblico impiego è molto lunga e richiede o 12 o 24 mesi di attesa. Nel caso, però, si scelga il pensionamento con la quota 100 i 24 mesi non sono sufficienti e l’attesa si allunga.

Una lettrice di Pensioniefisco.it ci scrive: Buon giorno, comunico  che alla data del 1 settembre 2019 del mio pensionamento con quota 100 avevo 41 anni e 3 mesi di servizio e 63 anni di età anagrafica.  Vorrei sapere se il mio TFS lo potrò avere 24 mesi dopo aver raggiunto il servizio ipotetico di 41 anni e 10 mesi o dopo 12 mesi aver raggiunto i 67 anni di età.  Vi ringrazio e ivi cordiali saluti. 

Liquidazione TFS

Per chi accede all pensione di vecchiaia, è collocato a riposo d’ufficio, ha la scadenza di un contratto a termine la liquidazione del TFS avviene dopo 12 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro.

Per chi, invece, presenta dimissioni volontarie, anche per accedere alla pensione anticipata, l’attesa per ricevere le somme spettanti è di 24 mesi.

A queste tempistiche, in ogni caso, è necessario aggiungere i 90 giorni che richiede l’INPS per la lavorazione e la gestione della pratica di liquidazione.

Per chi accedere alla quota 100, invece, l’attesa di allunga poiché il decreto 4/2019 prevede che il TFS venga liquidato in tempi più lunghi. Proprio per questo è stato disposto dal decreto ha predisposto anche la possibilità di richiedere un anticipo del TFS spettante alle banche sotto forma di finanziamento.

I tempi di attesa per chi sceglie la quota 100 sono di:

  • 12 mesi dopo il raggiungimento dei 67 anni di età
  • 24 mesi dopo il raggiungimento del diritto alla pensione anticipata, anche in via prospettica

La liquidazione avviene in base alla via più breve e nel suo caso, essendo donna, al momento del pensionamento con quota 100 le mancavano soltanto 7 mesi per raggiungere i 41 anni e 10 mesi di contributi necessari per la pensione anticipata ordinaria. DI fatto, quindi, il TFS le dovrebbe essere liquidato dopo circa 34 mesi dalla cessazione del rapporto di lavoro (7 mesi per raggiungere il requisito contributivo, 24 mesi di attesa e 3 mesi necessari all’INPS).

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: