Pensione di reversibilità figli orfani, requisiti e percentuale

Pensione di reversibilità

Se un figlio rimane orfano ha diritto alla pensione di reversibilità del genitore se in possesso di determinati requisiti. I figli per avere diritto alle pensioni ai superstiti, infatti, devo rispettare requisiti anagrafici ma anche l’essere a carico del genitore deceduto. Cerchiamo di capire quando la misura spetta al figlio rimasto orfano e non ancora autosufficiente.

Pernsione reversibilità figli

La quota di pensione di reversibilità 2020 spetta di diritto a tutti i figli minorenni ma anche ai maggiorenni se non svolgono attività lavorativa e non hanno capacità economica per la sussistenza a patto che al momento del decesso del genitore siano:

  • inabili al lavoro e carico del genitore deceduto
  • fino a 21 anni studenti di scuola di secondo grado o istituti professionali
  • fino a 26 anni se studenti universitari, ma solo per la durata legale del corso di laurea.

In ogni caso per avere diritto alla pensione di reversibilità il figlio deve essere a carico del genitore al momento del decesso. E’ necessario, inoltre, che il giovane non presti attività lavorativa al momento del decesso. Essere a carico, nel senso stretto della pensione ai superstiti non prende in considerazione il carico fiscale del familiare ma l’effettivo mantenimento del figlio da parte del genitore.

L’essere a carico del genitore, in caso di convivenza con lo stesso, è desunto. Se anche non convive con il genitore il carico si traduce nel provvedere alle necessità economiche quotidiane del figlio da parte del genitore.

Per il figlio studente universitario entro il 26esimo anno di età. Il diritto alla pensione di reversibilità non viene meno neanche il caso di corsi per dottorato di ricerca, singoli corsi Erasmus ma anche studi all’estero a patto che il MIUR indichi i percorsi ordinamentali a cui corrispondo i corsi di studi svolti all’estero dallo studente.

Per i figli inabili al lavoro il diritto alla pensione di reversibilità prescinde dall’età a patto che il giovane non contragga matrimonio: se il ragazzo non si sposa.