PIN INPS addio da domani: ecco cosa cambia

Addio PIN INPS da domani: inizia la fase transitoria, ecco cosa accadrà.

INPS2

Da domani, 1 ottobre 2020, l’INPS non rilascerà più il PIN necessario per accedere ai servizi online dell’istituto.

Per poter accedere agli stessi una delle credenziali valide sarà lo SPID.

Addio PIN INPS, del tutto?

Per chi già è in possesso di un PIN INPS, però, l’uso dello stesso sarà consentito per tutta la durata del passaggio. Il PIN già in possesso, quindi, sarà mantenuto e chi ce l’ha potrà accedere sia con il PIN che con lo SPID.

In ogni caso potranno continuare, anche dopo il 1 ottobre, a richiedere il PIN INPS tutti coloro che non possono richiedere lo SPID,  come ad esempio i minorenni e chi, straniero, non ha documenti di identità italiana.

Tutti gli altri, non in possesso di PIN, invece, dovranno dotarsi dell’identità digitale per accedere ai servizi dell’INPS (anche la Carta Nazionale dei Servizio e la Carta di Identità elettronica potranno essere utilizzati).

Da domani, quindi, prende il via la fase transitoria, di cui non si conosce la durata visto che il suo termine sarà stabilito sulla dell’andamento del processo stesso.