Quando andrò in pensione se sono nato nel 1958?

Vediamo quali sono le possibilità di pensionamento per i nati nel 1958.
pensione quindicenni

I nati nel 1958 compiranno nel 2021 i 63 anni ed in alcuni casi potranno anticipare l’accesso alla pensione. Oltre all’accesso alla pensione di vecchiaia al compimento dei 67 anni, infatti, i nati nel 1958 possono ambire all’accesso ad alcune misure di pensione anticipata.

Quando andrò in pensione?

Innanzitutto se in possesso di almeno 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne, i nati del 1958 possono accedere alla pensione anticipata ordinaria. E’ necessario per le decorrenza della pensione attendere una finestra di 3 mesi dal raggiungimento del requisito contributivo richiesto.

L’accesso è possibile anche alla pensione quota 41 ma solo nel caso che il nato del 1958 risulti essere un lavoratore precoce (che ha versato, quindi, almeno 12 mesi di contributi prima del compimento dei 19 anni di età), abbia maturato almeno 41 anni di contributi e appartenga ad uno dei profili tutelati (disoccupato, caregiver, invalido, usurante o gravoso).

In alternativa, poi, il nato nel 1958 potrebbe accedere anche all’Ape sociale, visto che la misura richiede proprio il compimento dei 63 anni, ma solo se in possesso di almeno 30 anni di contributi se caregiver, invalido o disoccupato, o di 36 anni di contributi se è un lavoratore gravoso.

Pubblicità

In ultimo i nati nel 1958 possono accedere al pensionamento con la quota 100 a patto che entro il 31 dicembre 2021 maturino almeno 38 anni di contributi.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
22
Shares
Potrebbe interessarti: