Quando arriva la pensione a gennaio? ecco chi la prenderà solo il 9

Mario nava
calendario pensioni

Non ci sono sostanziali novità per quanto concerne l’incasso della pensione nel 2023. Tutto segue le solite vie che restano quelle prescelte alla data di presentazione della domanda di pensione o quella scelta in seguito con variazioni di uffici pagatori. Le date di accredito delle pensioni variano in base a dove il pensionato incassa la pensione e al come la incassa. Bisogna districarsi tra giorni bancabili, festivi e così via dicendo. Ed a gennaio rispetto al solito qualche novità i pensionati la troveranno.

Quando arriva la pensione a gennaio

Il primo gennaio è sempre un festivo, perché il primo dell’anno era e resta un giorno rosso di calendario. Cosa significa ciò? Che il primo dell’anno niente accredito della pensione sui conti correnti e niente ritiro alle Poste per chi usa questo genere di incasso. Il primo dell’anno nel 2023 sarà una domenica, il che riduce il problema. Fosse stato un sabato, o un venerdì, l’accredito sui conti correnti della pensione slittava ancora di più. Nel 2023 quindi il primo rateo da incassare sarà disponibile probabilmente dal 3, essendo il giorno 2 un lunedì e quindi un giorno bancabile. Il 2 partiranno i bonifici INPS, con il loro probabile arrivo sui conti correnti il giorno 3. Va ricordato che il giorno bancabile è diverso per le banche rispetto alle Poste. Infatti il sabato in banca non so lavora, mentre alle Poste, anche se solo per mezza giornata, si.

Da lunedì 2 gennaio a lunedì 9 gennaio ritiro pensioni alle Poste

Tra banca o Posta quindi, con accredito su conto corrente nulla cambierà. Ma il primo mese dell’anno è un mese particolare, perché nella prima settimana c’è pure l’Epifania. Che porta via le feste, come recita un famoso detto, ma che resta l’ennesimo festivo da considerare. E per chi incassa la pensione con ritiro alle Poste, a gennaio significa ritardi nell’arrivo del rateo. Alle Poste infatti si pagano le pensioni in ordine alfabetico. I cognomi che iniziano con la lettera A la prendono molto prima di quelli che iniziano con la lettera Z. Ed a gennaio ancora di più la differenza si sentirà. Perché c’è di mezzo l’Epifania. Nello specifico dovranno andare alle Poste:

  • Lunedì 2 gennaio i pensionati con cognomi dalla A alla B;
  • Martedì 3 gennaio i pensionati con cognomi dalla C alla D;
  • Mercoledì 4 gennaio i pensionati con cognomi dalla E alla K;
  • Giovedì 5 gennaio i pensionati con cognomi dalla L alla O;
  • Sabato 7 gennaio i pensionati con cognomi dalla P alla R;
  • Lunedì 9 gennaio i pensionati con cognomi dalla S alla Z.
Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
X
Configura Cookie