Reddito di cittadinanza: per chi non rinnova ISEE sospensione da febbraio

E’ necessario rinnovare l’Isee entro il 31 gennaio per non vedersi sospendere il reddito di cittadinanza.
Reddito di cittadinanza

Con un comunicato stampa del 4 gennaio 2021 l’INPS ricorda che per continuare a fruire del reddito di cittadinanza è necessario rinnovare l’ISEE entro il 31 gennaio.

Il pagamento del mese di gennaio, infatti, si baserà ancora sull’ISEE del 2020, ma dal pagamento di febbraio, invece, si prenderà in considerazione l’ISEE 2021 e per chi non ha rinnovato la DSU il sussidio verrà sospeso fino al mese successivo a quello di presentazione della nuova DSU.

Se, ad esempio, si rinnova l’ISEE a febbraio, il pagamento di febbraio sarà sospeso e si riceverà la successiva ricarica solo a marzo 2021.

Per non perdere, quindi, la continuità del pagamento è necessario rinnovare la DSU entro il 31 gennaio 2021, per fare in modo che il pagamento di febbraio non venga sospeso in attesa del rinnovo dell’ISEE.

Pubblicità
📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
32
Shares
Potrebbe interessarti: