Reddito di cittadinanza sospeso a gennaio 2021, ecco per chi

Sospensione del reddito di cittadinanza per molti beneficiari nel mese di gennaio, ma non per il mancato rinnovo dell'Isee.

Reddito di Cittadinanza

Sono molti i percettori di reddito di cittadinanza che nel mese di gennaio si vedranno sospendere il sussidio. Ma non ci stiamo riferendo alla sospensione che opererà, nel mese di febbraio, per chi non ha rinnovato l’ISEE entro il 31 gennaio 2021, bensi a coloro che a dicembre hanno raggiunto le 18 mensilità di fruizione.

Questi titolari del reddito di cittadinanza a gennaio non riceveranno la ricarica ma è bene capire come fare per ricominciare a fruire del sussidio già da febbraio.

Rinnovo reddito cittadinanza sospensione gennaio

Proprio coloro che si vedono sospendere il reddito di cittadinanza nel mese di gennaio sono quelli maggiormente penalizzati: devono rinnovare l’Isee in un momento in cui tutti i titolari di reddito di cittadinanza lo stanno rinnovando e, al tempo stesso, cercare di presentare domanda di rinnovo entro la fine di gennaio per poter beneficiare della prima ricarica della seconda tranche di 18 mesi già a febbraio.

Chi sono gli interessati dalla sospensione di gennaio? Tutti coloro che hanno ricevuto a luglio 2019 la prima mensilità del reddito di cittadinanza a dicembre 2020 hanno ricevuto la diciottesima mensilità e proprio per questo motivo a gennaio devono rispettare il mese di sospensione imposto per poter presentare domanda di rinnovo del sussidio.

Rinnovo Isee 2021

Cogliamo l’occasione anche per ricordare a tutti i beneficiari del reddito di cittadinanza che entro la fine di gennaio 2021 è necessario presentare una nuova DSU per rinnovare l’ISEE. La dichiarazione del 2020, infatti, indipendentemente da quando è stata richiesta è scaduta il 31 dicembre e va rinnovata per continuare a fruire del reddito di cittadinanza ma anche di molte altre agevolazioni alla famiglia.