Riforma pensioni 2022: il doppio requisito tra cui scegliere

Le sigle sindacali CISL, CGIL e UIL chiedono all’unisono un doppio requisito tra cui scegliere, per accedere alla pensione. Ecco la proposta per la riforma delle pensioni.
riforma pensioni: doppio requisito a scelta

La trattativa sulla riforma pensioni intavolata tra il governo Draghi e i sindacati continua e non sarà semplice trovare un accordo che soddisfi a pieno entrambe le parti. La verità, però, è che deve accontentare un po’ tutti i lavoratori.

Nel caso non si dovesse arrivare ad una riforma delle pensioni entro il 31 dicembre 2021, resterà in vigore la legge Fornero che sicuramente provocherà la protesta della stragrande maggioranza dei lavoratori, visto che, in linea di massima, comporterà andare in pensione a 67 anni a causa dello scalone.

L’ultima proposta del sindacato

Nel corso dell’ultimo convegno “Cambiare le pensioni adesso”, i segretari dei sindacati di CGIL, CISL e UIL sono stati concordi nell’esprimere l’intenzione di fare in modo che la nuova riforma pensionistica preveda l’accesso alla pensione al compimento del 62° anno d’età o con l’ottenimento del requisito contributivo pari a 41 anni, su libera scelta del lavoratore.

Entrando nello specifico delle categorie, le sigle sindacali chiedono più tutele per le donne in quanto ritenute svantaggiate dalle norme. Una maggiore protezione per i lavoratori che svolgono un’attività di cura, usurante e gravosa. Garantire un sostegno al reddito dei pensionati.

Per i giovani, la proposta sindacale prevede una pensione di garanzia, viste le condizioni di lavoro che sono sempre più precarie e con stipendi bassi. Inoltre, chiede di rilanciare la previdenza complementare.

In sostanza, il sindacato non si smuove dall’idea di un’uscita dal lavoro più flessibile. Scegliere tra l’accesso alla pensione dai 62 anni o con 41 anni di contributi rappresenterebbe la soluzione più idonea. Tale scelta prevede che non ci sia alcuna penalizzazione per chi ha maturato contributi entro il 31 dicembre 1995.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: