Rinnovo contratto statali: arrivano più soldi per i meritevoli

Renato Brunetta annuncia una riforma della Pubblica Amministrazione incentrata sul merito.
Brunetta

Tornato Renato Brunetta al Ministero della Funzione Pubblica si torna a centrare il discorso riformatore sul merito.
È un vecchio cavallo di battaglia del neo Ministro della Pubblica Amministrazione che oggi ha incontrato i sindacati per discutere di rinnovo contratto e per il Patto per l’innovazione del lavoro pubblico e la coesione sociale.

La riforma del Pubblico impiego

L’incontro odierno è incentrato proprio sull’accordo quadro tra CGIL, CISL e UIL e il Ministero, un accordo necessario e propedeutico sulla riforma della Pubblica Amministrazione.


Una riforma che come detto in premessa il Ministro vorrebbe fosse incentrata sul merito. Anche in questo caso il discorso si allarga ai soldi in arrivo dal piano Next Generation EU.
E le dotazioni in più di cui si parla sarebbero da 700 milioni di euro. Soldi capaci di “valorizzare coloro che hanno acquisito nuove competenze”.

Dare valore e merito al personale già in organico

Il lavoro che sta portando avanti il neo Ministro è incentrato sulle modalità di dare il riconoscimento che merita al personale che negli anni ha incamerato competenze e funzioni.


E quale occasione migliore che non quella del rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro per i lavoratori pubblici.
E ci saranno più dotazioni per dare valore ai cosiddetti livelli professionali.
Si tratta di quelle suddivisioni di organico basate su differenti retribuzioni e su diverse mansioni, diversi compiti e diverse responsabilità.


Parte delle risorse verranno destinate allo sblocco dei livelli professionali, in alcuni comparti fermi da tempo e con i dipendenti impossibilitati dal fare carriera.
Dal punto di vista del rinnovo del contratto anche l’aumento di stipendio. Per questo capitolo di spesa sono già stati messi a bilancio 3,8 miliardi di euro che dovrebbero servire pe quegli aumenti medi di oltre 100 euro a dipendente (cifre lorde naturalmente).


E grazie allo sblocco dei livelli professionali si darà maggiore rilievo alle progressioni di carriera, con un irrobustimento della busta paga per i meritevoli che avranno aumenti maggiori.

Per approfondire leggi anche:

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
71
Shares
Potrebbe interessarti: