TFR statali, scatta silenzio assenso per trasferimento in fondi pensione: ecco cosa sapere

Arriva il silenzio assenso anche per il TFR degli statali: decisione entro 6 mesi.
TFR TFS

Anche nella pubblica amministrazione, per quel che concerne il Trattamento di fine rapporto, arriverà il meccanismo del silenzio assenso per il trasferimento nei fondi pensioni. Cerchiamo di capire cosa significa e come evitare che il TFR sia spostato senza accorgersene in fondi pensione.

TRF Statali silenzio assenso

I sindacati della PA sono stati convovati dall’ARAN proprio per discutere su un accordo che introduca, ma solo per i neo assunti, il silenzio assenso per conferire il TFR ai fondi previdenziale che fino ad oggi, ricordiamo, era volontario.

Con un bacino di 1,5 milioni di dipendenti statali, ad oggi, il fondo ha raccolto solo 78mila iscritti. Ma ora, grazie all’accordo dell’ARAN tutti i neoassunti dovranno decidere entro 6 mesi se tenere il proprio TFR o trasferirlo nel fondo Sirio-Perseo.

A darne notizia, qualche giorno fa, il Messaggero, il quale sottolinea che in mancanza di una scelta da parte del lavoratore il TFR sarà conferito in automatico sul fondo. Si ricorda che per chi sceglie il conferimento nel fondo il TFR spettante sarà aumentato di 1% che sarà versato direttamente dall’amministrazione di appartenenza.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
3
Shares
Potrebbe interessarti: