730: riepilogo definitivo oneri detraibili tracciabili con alcune novità

Quali spese possono essere scaricate dal reddito anche se pagate in contante e quali no.
730/2021

Siamo entrati nel pieno della campagna reddituale 2021, con il 730 e con il modello Redditi Persone Fisiche già avviato. Per l’anno di imposta 2020, quello che è oggetto di 730/2021 e Modello Redditi Persone Fisiche 2021, c’è la prima applicazione della grande novità delle spese detraibili solo se pagate con strumenti tracciabili. 

La novità è stata introdotta nel corso del 2020 ed è stata oggetto di richieste di slittamento da parte di Caf e consulenti. Richieste che non hanno trovato accoglimento. Per questo oggi possiamo presentare il quadro definitivo con un prospetto riepilogativo.

Spese detraibili anche usando il contante

Tra lotta all’uso del contante, misure anti evasione e digitalizzazione dei pagamenti, sono davvero pochi gli oneri detraibili che anche nel 2021 possono essere portate in detrazione anche se pagate in contante. 

È il sistema tessera sanitaria quello che ha consentito di evitare l’estensione a 360 gradi della tracciabilità dei pagamenti per gli oneri detraibili. Infatti sono ammesse le detrazioni per acquisto di farmaci, scontrini farmacia, omeopatici, ticket sanitario, acquisto macchinari e dispositivi a marchio CE come occhiali o protesi. Stessa cosa per le prestazioni mediche rese da strutture sanitarie ASL o strutture private che operano con il Servizio Sanitario Nazionale. 

Detrazioni ok solo se pagate in maniera tracciabile

Detto nel paragrafo precedente delle spese detraibili solo se con pagamento tracciabile, si desume che tutto il resto è scaricabile solo se nel corso del 2020 tali oneri sono stati sostenuti tramite bonifico, bancomat, carte di credito, carte di debito e qualsiasi altro strumento di pagamento elettronico. 

Pertanto, spese funebri, spese asilo nodo, spese istruzione, spese universitarie, spese assicurative prodotti rischio morte o rischio invalidità permanente, abbonamenti per il trasporto pubblico, spese per attività sportive dei ragazzi fino a 18 anni, spese per la badante e così via, potranno essere detratte dall’Irpef nel 730 o nel modello Redditi PF solo se si è utilizzato un pagamento elettronico tra quelli consentiti.

Una precisazione va fatta per quanto concerne alcune spese sanitarie o per acquisto dispositivi. Se nel paragrafo precedente abbiamo sottolineato quali sono le spese sanitarie e mediche che derogavano alla regola del pagamento tracciabile, occorre ricordare che acquistare un dispositivo senza marchio CE, anche se relativo ad un disabile, potrà dare diritto alla detrazione solo se il corrispettivo è stato onorato con strumenti di pagamento tracciabili.

E alla stessa maniera per quanto riguarda le spese per servizi e prestazioni rese da strutture sanitarie non accreditate al Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: