Affitto: Recupera oltre 1.400 euro dei canoni di affitto

mazzarella
Due detrazioni da sfruttare per recuperare oltre 1.400 euro di canone di affitto, ecco come fare.
cartelle, rimborso 730 e compensazione

Vietato sbagliare quando è questione di soldi da recuperare per delle spese sostenute. E questo è il caso di dirlo forte dal momento che si possono recuperare oltre 1.400 euro dei canoni di affitto che molte famiglie annualmente versano. Per recuperare questa agevolazione per i canoni 2023 bisogna adoperarsi nel 2024. Ci sono famiglie che non sanno di avere diritto a due agevolazioni sui canoni di locazione. E adesso vedremo di cosa si tratta.

Occhio alla dichiarazione dei redditi 2024, perdere soldi è facile

Hai spostato la residenza per questioni di lavoro? Ti sei trasferito fuori Regione e ad oltre 100 Km da casa tua? Nel modello 730 del 2024 potresti inserire la detrazione per il canone di locazione che hai pagato nel 2023 per la casa del luogo dove lavori. Una detrazione forfettaria commisurata al reddito complessivo del diretto interessato. Infatti il ristoro sotto forma di sgravio IRPEF è pari a 991,60 euro per chi ha un reddito complessivo entro la soglia di 15.493,71 euro. Per quanti invece hanno un reddito più alto ma non superiore a 30.987,41 euro, la detrazione fruibile è di 495,80 euro. In parole povere, il Fisco rimborsa queste somme al contribuente che rispetta i requisiti prima citati. E lo fa per ben 3 anni, perché l’agevolazione può essere sfruttata per i primi 3 anni di cambio di residenza.

Studenti fuori sede, detrazione massima da 500,27 euro

Hai figli che studiano all’Università e sei costretto a pagare l’affitto per la casa trovata vicino alla sede universitaria? Anche in questo caso c’è la possibilità di detrarre la spesa. Niente forfait però, perché si tratta di una classica detrazione che dà diritto al 19% di rimborso. Anche in questo caso, serve che la città scelta come sede di studio e di vita del figlio, sia ad almeno 100 Km di distanza dalla residenza della famiglia dello studente. La detrazione massima può arrivare a 500,27 euro. Perché come detto si recupera il 19% ma solo su una spesa massima di 2.633 euro.

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
X
Configura Cookie