Assegni nucleo familiare, come si richiedono gli arretrati?

Per gli assegni al nucleo familiare possono essere richieste le somme spettanti nei 5 anni precedenti con gli arretrati, ecco come si presenta domanda.

Assegni nucleo familiare

Gli assegni al nucleo familiare sono una prestazione erogata dall’INPS ai nuclei familiari di lavoratori dipendenti e pensionati. Per averli, infatti, è necessario avere una busta paga o un cedolino di pensione.

E’ bene sapere che anche se per qualche anno non hai fatto richiesta degli assegni al nucleo familiare è possibile richiedere gli arretrati. Ricordiamo che gli arretrati possono essere richiesti fino ai 5 anni precedenti il momento della domanda.

Assegni nucleo familiare e arretrati

La domanda, anche per la richiesta degli arretrati, deve essere presentata esclusivamente online (anche facendosi assistere da un CAF o un professionista abilitato).

Va ricordato che gli assegni al nucleo familiare vanno richiesti per il periodo temporale di riferimento che va, ogni anno, dal 1 luglio al 30 giugno dell’anno successivo.

Se si devono richiedere assegni arretrati che prevedono più annualità deve essere presentata una domanda per ogni periodo temporale di riferimento.

Facciamo un esempio: devo richiedere gli assegni al nucleo familiare dal 1 maggio 2018. Come devo procedere?

  • Una domanda va presentata per il periodo 1 maggio 2018/30 giugno 2018.
  • Un’altra per il periodo 1 luglio 2018/30 giugno 2019
  • Un’altra per il periodo 1 luglio 2019/30 giugno 2020
  • Infine va presentata la domanda per il periodo in corso che va dal 1 luglio 2020 al 30 giugno 2021.

Nella domanda vanno inseriti i seguenti dati:

  • I dati del periodo di riferimento
  • L’anno relativo della domanda
  • La ragione sociale dell’azienda chiamata ad anticiparli (per i pensionati andrà indicato INPS)
  • La composizione del nucleo familiare (relativa ad ogni anno di riferimento) e i redditi percepiti da ogni componente del nucleo familiare per il periodo di imposta precedente a quello di riferimento (per la domanda presentata dal 1 maggio al 30 giugno 2018, tornando all’esempio precedente si dovrà far riferimento ai redditi del 2017).

Per approfondire consigliamo la lettura di: Assegni nucleo familiare 2020: cosa sono e a chi spettano gli ANF