Aumento pensione invalidità: dal 20 luglio spettano gli arretrati

Non appena sarà effettivo l'aumento delle pensioni di invalidità gli aventi diritto riceveranno gli arretrati a partire dalla mensilità di agosto.

Pensioni aumenti assegni

Dopo i moltissimi annunci che si sono susseguiti per l’aumento della pensione di invalidità, gli aventi diritto non hanno ancora ricevuto nulla.

A prevederlo la sentenza 152 del 2020 dello scorso giugno della Corte Costituzionale, poi l’aumento è stato ufficializzato con l’inserimento nel decreto Agosto, entrato in vigore il 15 agosto 2020.

Nel decreto in questione, però, è chiaramente specificato che l’aumento spettante è a decorrere dal 20 luglio 2020.

Nello stesso è stato specificato che il provvedimento, per tutelare le casse dello stato, non può essere retroattivo ma che comunque la cifra maggiorata agli invalidi totali spetta a partire dal 20 luglio 2020.

Anche, quindi, se fino ad ora non è stato erogato l’aumento a chi ne ha diritto, è bene sottolineare che non appena i pagamenti saranno aggiornati saranno corrisposti gli arretrati a partire dal 20 luglio, ovvero a partire dalla mensilità successiva, quella di agosto.

Al momento non è ancora stata fissata una data entro la quale sarà reso effettivo l’aumento delle pensioni di invalidità totali, ma penso possa tranquillizzare il fatto che, se anche dovesse ritardare ancora, non appena l’aumento diventerà effettivo arriverà maggiorato degli arretrati spettanti a partire dalla mensilità di agosto.