Aumento pensioni invalidità: da quando spetteranno i 651 euro al mese?

L'aumento delle pensioni di invalidità è ufficiale ma da quando scatterà realmente?

Pensione di invalidità

Ormai è appurato, l’aumento delle pensioni di invalidità per gli invalidi civili totali ci sarà.

Ora resta da capire quando scatterà l’erogazione della somma maggiorata.

Aumento pensione invalidità, da quando?

Con l’inserimento del provvedimento, derivante dalla sentenza della Corte di Cassazione, nel decreto Rilancio si rende ufficiale l’aumento della pensione di invalidità per gli invalidi civili con percentuale al 100%.

Anche se l’aumento dovrebbe scattare già dal 1 agosto, molto probabilmente gli invalidi aventi diritto della maggiorazione potranno godere del beneficio solo più tardi, cerchiamo di capire perchè.

Il decreto Rilancio, durante l’iter della sua conversione in legge, deve ancora compiere alcuni passaggi, come ad esempio la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

L’emendamento inserito che prevede l’aumento così recita:

“Nello stato di previsione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali è istituito un fondo, con una dotazione iniziale pari a 46 milioni di euro per l’anno 2020, destinato a concorrere a ottemperare alla sentenza della Corte costituzionale, pronunciata nella camera di consiglio del 23 giugno 2020, in materia di riconoscimento dei benefici di cui all’articolo 38 della legge 28 dicembre 2001, n.448, in favore degli invalidi civili totali, indipendentemente dal requisito dell’età pari o superiore a sessanta anni previsto dal comma 4 del medesimo articolo 38. Agli oneri derivanti dal comma 1 del presente articolo, pari a 46 milioni di euro per l’anno 2020, si provvede ai sensi dell’articolo 265″.

Da quando, però, realmente gli invalidi troveranno l’aumento sulla loro pensione? L’aumento scatterà soltanto a partire dal mese successivo a quello dell’approvazione del decreto Rilancio ed in linea teorica, quindi, dal 1 agosto 2020.

Difficilmente, però, l’INPS sarà pronto ad erogarlo per il prossimo mese visto che per farlo dovrà aggiornare i sistemi informativi.

Si spera, quindi, che gli invalidi che ne hanno diritto potranno godere della somma aggiuntiva a partire dal 1 settembre 2020.