Bonus TV 100 euro, tutto fermo e intanto lo switch off si avvicina

Il bonus per cambiare TV è molto atteso ma in ritardo.
Canone TV

Non è ancora in funzione il bonus TV fino a 100 euro che consentirà di cambiare apparecchio in vista del nuovo cambio di frequenze. Un bonus senza Isee e solo con rottamazione del vecchio apparecchio. Mentre si avvicina il cosiddetto switch off, cioè il momento in cui molto vecchi apparecchi televisivi non funzioneranno più, il bonus diventa strettamente necessario per molte famiglie. Lo switch off sarà scaglionato per Regioni e c’è il concreto rischio che arrivi prima l’addio al segnale che il bonus attivio. 

Decreto firmato ma bonus non ancora attivo


La data del cambio di segnale si avvicina gradualmente e il bonus TV potrebbe diventare lo strumento utile a consentire a molte famiglie di sostituire il televisore.I vecchi apparecchi infatti non funzioneranno più a meno che non si acquisterà un apparecchio di nuova generazione o un nuovo decoder atto a ricevere il nuovo segnale. Il decreto attuativo che fa partire il bonus è stato già firmato, ma il benefit non è ancora attivo per davvero. E il tempo per qualcuno inizia ad essere piuttosto ristretto. 


I primi ad essere oscurati a settembre

Per settembre inizierà a perdere colpi il vecchio segnale televisivo e con esso molti apparecchi inizieranno a non essere più in grado di fare vedere la TV nelle nostre case.L’obiettivo dei bonus TV è quello di favorire il passaggio alla nuova tecnologia, ma bisogna accelerare i tempi. A settembre inizierà il primo passaggio con la modifica dello standard di compressione e codifica, da Mpeg-2 a Mpeg-4.

Poi a giugno 2022 cambierà tutto radicalmente, con il nuovo standard per la trasmissione del segnale televisivo Dvbt2 con codifica Hevc main 10 che sarà l’unico in grado di fare vedere il digitale terrestre ai cittadini. Ad oggi è già attivo solo il bonus previsto dalla scorsa Legge di Bilancio, un bonus da 50 euro commisurato all’Isee delle famiglie che non deve superare i 20.000 euro.

Un bonus che dovrebbe essere cumulabile con quello pari al 20% del prezzo di acquisto del televisore fino a massimo 100 euro. Il secondo bonus infatti sarà scollegato dall’Isee e fruibile rottamando un vecchio apparecchio televisivo o dal rivenditore o in una piazzola ecologica.  

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: