Case a 1 euro anche a Pietramelara in Campania

Anche il piccolo comune di Pietramelara in Campania aderisce al progetto case a 1 euro. Vediamo i dettagli.
case a 1 euro

Si unisce ai Comuni con bandi per case a 1 euro anche Pietramelara, un comune della Campania a pochi Km da Gaeta e Formia. Attualmente il paesino è abitato da una quindicina di famiglie che stanno vivendo lo spopolamento del centro storico con conseguente abbandono degli edifici ivi situati.

Proprio per questo motivo il primo cittadino di Pietamelara ha deciso di aderire al progetto per evitare il degrado del centro storico imponendo un aut aut ai proprietari degli immobili abbandonati: o provvedere alla ristrutturazione e messa in sicurezza delle case o venderle per 1 euro.

In questo modo possono essere acquistati anche per isediare nel territorio attiviatà produttive come B&B , ristoranti o alloggi per turisti.

Case a 1 euro Pietramelara

“Abbiamo spiegato loro che era arrivato il momento di effettuare i lavori di messa in sicurezza degli edifici e che l’unica altra alternativa era partecipare al bando delle case in vendita a 1 euro” precisa Pasquale DI Fruscio, sindaco del paese.

In questo modo i proprietari sono contenti perchè possono liberarsi di un immobile che non gli interessa e su cui attualmente pagano le tasse ma sono contenti anche i potenziali acquirenti che possono acquistare un immobile alla cifra simbolica di un euro.

Di Fruscio spiega che il nostro è un territorio che avrebbe tutte le carte in regola per attrarre più turismo di quello che ha attualmente  abbiamo il mare di Gaeta e Formia ad appena 20 minuti, Pietramelara si trova vicino anche al Parco regionale del Maltese. Non solo, questa area è molto caratteristica, tanto da essere conosciuta anche come la valle dei 5 castelli, ogni comune, come il nostro, è strutturato allo stesso modo: con una torre centrale che domina il paese a valle”.

Perchè acquistare una casa nel piccolo comune campano? Ce lo spiega il primo cittadino sottolineando che “Da una parte, lo smart working è diventato una prassi quasi ordinaria e il nostro potrebbe essere un luogo ideale per lavorare (in paese arriva la connessione con fibra ottica, ndr), dall’altra parte chi acquista casa ora può sfruttare agevolazioni fiscali per ristrutturare quali ecobonus, sismabonus e non solo che farebbero diventare l’acquisto un investimento a costo zero”.

I lavori di ristrutturazione vanno effettuati entro 36 mesi dall’acquisto.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: