CNS la Carta Nazionale dei Servizi cos’è e come richiederla

La Carta Nazionale dei Servizi è una smartcard dotata di chip, serve per accedere ai servizi online istituzionali nazionali regionali e provinciali, in modo sicuro.

Carta nazionale dei servizi

La Carta Nazionale dei Servizi, di seguito indicata CNS, è una vera propria carta dotata di microchip che consente a chi la possiede d’identificarsi in maniera univoca e sicura quando si accede ai siti istituzionali quali INPS, ASL etc. oppure, se rilasciata dalla Camera di Commercio, consente l’accesso ai servizi online dedicate alla azienda titolare della CNS.

CNS chi la rilascia e dove richiederla

La CNS per i cittadini viene rilasciata dalle pubbliche amministrazioni e all’atto della richiesta sono necessari un documento d’identità valido e un indirizzo Email. Per le Aziende viene rilasciata dalle Camere di Commercio ed è integrabile con la funzione di firma digitale consentendo appunto di firmare elettronicamente i documenti.

CNS utilizzo da parte dei cittadini e delle imprese

Se in possesso della CNS un cittadino può accedere in modo sicuro a tutti servizi telematici offerti dalle varie amministrazioni sia nazionali che locali. Ad esempio si può usarla per consultare dal sito della propria ASL il risultato di analisi, o consultare sul sito INPS il proprio stato contributivo o l’esito di una richiesta il tutto senza dovere andare presso un ufficio.

Per quanto riguarda le aziende la CNS consente di accedere tramite il sito della propria Camera di Commercio a molte funzioni sia di consultazione che di disposizione legati alla posizione della società e permette l’inoltro di documenti completi di firma digitale che equivale in tutto e per tutto alla firma autografa.

CNS come si utilizza e che dati contiene

Chi possiede la CNS in forma di smart card dotata di chip per poterla utilizzare ha bisogno di un apposito lettore da collegare e installare sul proprio Computer e questo magari per un utente non particolarmente avvezzo alla tecnologia può risultare scomodo. A questo proposito è  possibile avere le stesse funzioni tramite chiavetta USB contente il chip d’identificazione, che è di più semplice gestione e utilizzo. Inoltre come le comuni SIM utilizzate nei telefoni cellulari, la CNS è dotata di un PIN che viene richiesto al momento dell’utilizzo e di un codice PUK che ne consente la modifica oppure lo sblocco se viene digitato per tre volte un PIN errato.

Il chip incluso nella CNS ha al suo interno diversi dati memorizzati, principalmente contiene un numero che identifica la carta e i dati anagrafici del proprietario incluso il codice fiscale.