Colf e badanti, come avere a gennaio 145 euro in più di stipendio 

Mario nava
bollette

Aumento importante per lo stipendio di colf, badanti e baby Sitter nel 2023. Anche se dirlo così è azzardato e può sembrare una esclusiva dei domestici. Infatti l’aumento dello stipendio dovrebbe riguardare lavoratori e pensionati a prescindere. Aumento che si appresta a diventare considerevole però. Con cifre che arriveranno a 145 euro in più per le badanti. Un considerevole aumento come mai prima d’ora.

Aumento stipendio badanti, ecco cosa accadrà nel 2023

Come si legge bene sul Sole 24 Ore, per badanti e colf in arrivo gli adeguamenti di salario. I minimi stipendiali verranno adeguati in base all’inflazione che l’ISTAT ha certificato lo scorso novembre. Tutto previsto dal CCNL di categoria. All’articolo numero 38 viene stabilito che il Ministero del Lavoro convocando la Commissione formata da associazioni dei datori di lavoro e sindacati, affida loro il compito di adeguare i minimi salariali. In assenza di commissione, o se tra le parti non si raggiunge l’intesa, ecco che si passa all’adeguamento automatico. Ed in misura pari all’80% del tasso di inflazione. 

Aumento di stipendio, come?

A novembre è stato stimato nell’11,8% l’incremento del costo della vita della popolazione. E salvo diversi accordi, si applicherà la regola dell’80%. Quindi, aumenti del 9,44%. E quindi, una badante assunta come convivente, con uno stipendio su base mensile e se inquadrata al livello C Super potrà godere del livello massimo di aumento. 

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Configura Cookie