Condono cartelle: ecco quelle cancellate dal DL Sostegno

Manca solo l’ok del MEF per fare scattare l’operazione cancella cartelle
condono cartelle

Adesso manca solo il via libera del Ministero dell’Economia e delle Finanze e poi il condono delle cartelle sarà al via. Si tratta di quanto previsto dal decreto Sostegni che ha appena ricevuto l’ok alla conversione in legge da parte della Camera dei Deputati a Montecitorio. E come si legge sulle pagine del quotidiano “Italia Oggi”, sta per partire quanto previsto dal DL 41 del 2021 per quanto concerne le cartelle esattoriali da cancellare. 


Il doppio obbiettivo del condono

Da un lato alleggerire il carico di magazzino (usando lo stesso eufemismo di Italia Oggi) della riscossione, da un altro venire incontro alla moltitudine di cittadini in crisi oggi per via della pandemia e già vessati dalla “Spada di Damocle” delle cartelle esattoriali.

Sono questi i due obbiettivi che il governo ha deciso di centrare con un unico provvedimento che è quello del condono. Le cartelle che il provvedimento cancellerà sono quelle fino a 5.000 euro di importo diventate ruolo tra il 2.000 ed il 2010.


Confermata la disposizione sul condono

Il Decreto Legge 41 del 2021, altro non è che il primo decreto Sostegni. Tra le tante misure e prestazioni introdotte, anche questa sul condono, confermata in tutto durante l’iter di conversione in legge del provvedimento. 

Adesso, come anticipato, serve il decreto attuativo che ha nel Ministero di Economia e Finanze, quello competente in materia. L’emanazione del decreto di attuazione è previsto a 30 dall’approvazione del decreto. Ormai quindi è imminente il via libera del provvedimento. 

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: