Cristallizzazione diritto quota 100: chi garantisce il diritto?

C’è qualche garanzia che non possa essere abrogata, abolita o modificata la normativa che prevede la cristallizzazione del diritto alla pensione?
riforma pensioni

La quota 100, così come prevede il decreto legge 4/2019, può essere richiesta in qualsiasi momento anche successivo alla scadenza della misura, da coloro che hanno maturato i requisiti di accesso alla misura entro il 31 dicembre 2021.

Rispondiamo ad un lettore di Pensioniefisco.it che ci chiede:

Gentilissima Dott.ssa Del Pidio,Le scrivo questa mail per vedere se lei puo’ in qualche modo delucidarmi sul processo completo della quota 100. Le premetto che sono andato gia’ a 2 CAF/Patronato diversi ma le loro risposte non mi hanno assolutamente soddisfatto, ho avuto l’impressione di parlare con gente incompetente e lei capisce bene che fare una scelta di vita come quella di accettare quota 100 non e’ facile.Dal 1 dicembre 2021 sarei pensionabile con 62 anni e 38 di contribuzione, ma avrei piacere di rimanere ancora un po’, non so se mesi o un anno. Questa cristallizzazione di cui tanto si parla giocherebbe a mio favore, ma, ed ecco la domanda che le porgo, COSA SUCCEDE SE IL GOVERNO DECIDE DI ABROGARE/MODIFICARE/CANCELLARE QUESTA LEGGE SULLA CRISTALLIZZAZIONE, come hanno fatto con la Fornero, una mattina ci siamo svegliati e si andava in pensione a 67 anni e 10 mesi. Io non vorrei trovarmi nella condizione di aspettare altri 5 anni e 6 mesi (Fornero) o 4 anni e 6 mesi (anticipata).Mi chiedevo quindi, non c’e’ una tutela, che so, magari da parte dei sindacati, che GARANTISCANO la permanenza della cristallizzazione?La ringrazio in anticipo.

Cristallizzazione quota 100

La cristallizzazione è prevista dall’INPS, la cristallizzazione della quota 100 dal decreto 4/2019. Ovviamente, visti i precedenti in Italia, nessuno può garantire che una normativa successiva alla scadenza della quota 100 possa andare a cancellare un diritto di pensionamento con questa misura dopo il 31 dicembre 2021.

Ma, per quanto mi riguarda, sembra essere un controsenso. Per la quota 100 sono state fatte delle previsioni e sono state stanziate delle cifre a copertura della misura. E le previsioni sono state effettuate su tutti i lavoratori che avrebbero raggiunto i requisiti entro la fine del 2021 (non è difficile incrociando i dati stabilire chi li avrebbe raggiunti e chi no, a priori).

Di fatto, quindi, anche il suo pensionamento è previsto nelle coperture della quota 100, sia che lo eserciti entro la fine del 2021 sia che lo eserciti successivamente i soldi per coprirlo sono già stati previsti.

Io, ovviamente, non ho la sfera di cristallo con la quale poter prevedere il futuro e non posso, quindi, garantire che il governo, in futuro, non abrogherà o modificherà la legge sulla cristallizzazione del diritto alla pensione (anche se mi sembra assai difficile che accada). Quello che posso dirle con certezza è che proprio quello che è accaduto con la legge Fornero ha fatto in modo che non solo i sindacati ma anche i media siano costantemente attenti sulle notizie, i rumors e le proposte in ambito previdenziale e che nulla può essere fatto dall’oggi al domani.

C’è sempre una bozza di legge che deve essere approvata dalle Camere prima di essere convertita in legge e solitamente i cambiamenti in ambito previdenziale sono inseriti nella Legge di Bilancio a fine anno (di cui circolano le varie bozze con un largo anticipo). Se fa attenzione alle notizie, quindi, a mio avviso non dovrebbe correre alcun rischio: se dovesse avere sentore che qualcosa possa mettere a rischio il suo pensionamento, avendo raggiunto i requisiti e avendo fatto decorrere la finestra di attesa, in qualsiasi momento sentirà parlare di una possibile abrogazione della cristallizzazione potrebbe presentare domanda di pensione prima che la proposta diventi legge.

Proprio per questo motivo penso che al riguardo possa stare tranquillo: ormai l’argomento pensioni è talmente cercato, trattato e scandagliato che difficilmente una proposta o una bozza di legge di preveda l’abolizione della cristallizzazione potrebbe passare sotto silenzio.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: