Detrazione condizionatori: trascinano anche il bonus mobili

Per chi decide di cambiare il condizionatore o di installarlo, oltre alla detrazione del 50% della spesa spetta anche il bonus mobili.
bonus mobili

Si avvicina la bella stagione e anche se le temperature ancora non sono “bollenti” molti sono quelli che stanno pensando all’installazione di condizionatori per affrontare al meglio l’afa estiva. Soprattutto alla luce del fatto che in alcuni casi, nell’istallare i climatizzatori, è prevista anche una detrazione al 50%.

Detrazione climatizzatori

La detrazione al 50% spetta solo in caso di installazione di un condizionatore a pompa di calore (quindi per estate e inverno)  in un immobile residenziale. Questo tipo di intervento, infatti, rientra tra quelli di manutenzione straordinaria che prevedono la detrazione IRPEF del 50% di quanto speso.

Per chi effettua questo tipo di intervento, inoltre, a traino spetta anche il bonus mobili ed elettrodomestici. L’Agenzia delle Entrate, nella circolare 19 del 2020 ha chiarito, infatti, che il bonus mobili spessa qualora sull’abitazione sia effettuato almeno un intervento di manutenzione straordinaria. In tale categoria di interventi, chiarisce l’AdE rientra anche l’installazione, l’integrazione o la sostituzione di un impianto di climatizzazione invernale ed estiva con pompa di calore.

Per chi, quindi, ha intenzione di cambiare il climatizzatore, è bene sapere che si ha diritto ad una detrazione anche sull’acquisto di mobili ed elettrodomestici pari, sempre, al 50%.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
4
Shares
Potrebbe interessarti: