Disabili e trasporti gratuiti: ecco come viaggiare gratis o con sconti

Possibilità di viaggiare gratis o con forti sconti per gli invalidi civili. Vediamo come e quando.

Invalidità civile

Per i cittadini con disabilità la normativa nazionale prevede che sia necessario avere delle agevolazioni sui trasporti ma poi l’applicazione di sconti, condizioni ed entità dell’agevolazione, è rilasciata alle Regioni.

Per chi è titolare di invalidità o di legge 104, val la pena, quindi, informarsi presso il Comune o la società dei trasporti locale per capire cosa è previsto ed approfittare degli sconti e delle agevolazioni messi a disposizione.

Disabili ed agevolazioni trasporti

E’ possibile ottenere una tessera che permetta di viaggiare sui mezzi di trasporto pubblico ccon percentuali di sconto che variano dal 51 al 100%. Ma per ottenere l’agevolazion eè necessario rivolgersi direttamente al proprio Comune presentando apposita domanda corredata da documenti di identità e copia del vervale di invalidità civile.

Per quel che riguarda i viaggi in treno esiste la Carta Blu Ferroviaria che viene rilasciata agli invalidi civili con percentuale del 100% che siano, però, anche titolari di indennità di accompagnamento.

Sono previsti, inoltre, sconti sulle linee aree alitalia per gli invalidi totali titolari anche di indennità di accompagnamento.

A titolo esemplificativo riportiamo alcune delle agevolazioni previste a livello locale.

In Piemone, ad esempio, ciechi, sordomuti e disabili possono richiedere la tessera di libera circolazione che permette di viaggiare gratuitamente sul trasporto pubblico.

In Emilia Romagna ed in Umbria, poi, i disabili possono fruire di abbonamenti con tariffe agevolate (prezzo diverso in base al reddito).

A Napoli le agevolazioni vengono concesse in base al reddito ed il graco di invalidità.

In Lombardia è previsto il rilascio di una tessera Regionale di Trasporto che permette di viaggiare gratuitamente su tutto il trasporto pubblico della regione (ATM, Trenord, Le Nord e SITAM).

In altre regioni sono previsti Bus a chiamata, taxi collettivo, corse speciali e trasporti accessibili per gli invalidi.

Proprio per questo motivo consigliamo a tutti coloro che hann una percentuale di invalidità riconosciuta di informarsi presso il proprio Comune sulle agevolazioni previste e sul modo di poterne fruire.