La web serie che rompe gli schemi: Harmony & il suo pazzo mondo

In arrivo una nuova web serie irriverente, sboccata e ai limiti del demenziale: Harmony & il suo pazzo mondo.
Harmony & il suo pazzo mondo

Nasce dalla mente di due giovani (o comunque non ancora vecchi) attori napoletani la nuova web serie, in arrivo da settembre 2021 su YouTube e si intitola “Harmony & il suo pazzo mondo”.

Un prodotto che si finge (sapendo di fingere) ambientato in una qualche zona non ben precisata della Gran Bretagna ma che è girato necessariamente nella provincia di Napoli.

“Harmony” è il racconto non ben delineato di un personaggio (dal nome Harmony, appunto) che passa le giornate a bighellonare e bivaccare, assieme al suo amico fidato Franky, tra l’uso di sostanza stupefacenti e situazioni ai limiti del paradossale che vengono alimentate da altri personaggi, più o meno di passaggio, nella loro disordinarietà quotidiana.

Le puntate (o episodi) sono autoconclusive, quindi non legate da uno specifico filo narrativo l’una dall’altra e, pertanto guardabili anche senza un ordine specifico. 

E la loro sostanza è quella di sketch dallo stampo piuttosto irriverente, sboccato e ai limiti del demenziale, per una durata piuttosto rapida, scorrevole e disimpegnativa di circa 4 o 5 minuti cadauna.

Il regista e protagonista della web serie, Davide Magliuolo (nei panni di Harmony), ha scritto con la collaborazione del fidato Giano Vander, coprotagonista della serie (nei panni di Franky) un prodotto che si può definire a tutti gli effetti realizzato a “due teste”, precisando che in diverse fasi della realizzazione, non solo nella stesura delle sceneggiature, ma anche nella scelta della fotografia e in alcune scelte di inquadrature e di montaggio, si sia creata la giusta collaborazione per adattare il prodotto a “propria immagine e somiglianza”, sempre con l’ausilio del braccio operativo del fidato Luigi Esposito, instancabile camera operator che ha preso partecipazione anche alla fase creativa del progetto.

Ma come nasce Harmony & il suo pazzo mondo? E cosa vuole effettivamente comunicare ai suoi spettatori?

Stando alle parole del regista 

Harmony fin dal nome è un omaggio al regista Harmony Korine, al suo cinema che racconta un mondo fatto di emarginati e reietti della società americana, di amabili outsider. Ma è anche e soprattutto una visione farsesca della vita di due giovani (non più giovanissimi) che rappresentano vizi e comizi della classica coppia di idioti a cui però tutti in qualche modo dovrebbero voler bene. O, provare simpatia per loro. Insomma, le gesta quotidiane di due debosciati disgraziati in un sottobosco di disgraziati che però devono far ridere. 

Alla base di “Harmony & il suo pazzo mondo” c’è comunque un intero calderone di riferimenti, che via via si distacca nettamente dal cinema più “serio” e degradante di Korine, passando dal cinema e ai dialoghi di Kevin Smith, alla simpatica e demenziale idiozia trash di Beavis & Butthead che spopolava un ventennio fa su MTV, fino ovviamente alle citazioni cinefile più disparate.

Non ha la pretesa di comunicare qualcosa allo spettatore, è semplicemente un intrattenimento, irriverente e fuori dalle righe, sicuramente non adatto a tutti.

Anzi, forse non vuole essere adatto proprio a nessuno. E’ un prodotto “così”, guascone e strampalato, citazionista e satirico, scostumato ma in fondo innocuo, forse.

Proprio come i due protagonisti. Sono “così” e vanno presi e apprezzati come tali.” 

Dunque, non resta che tuffarsi in questa “avventura mordi e fuggi”, di un pugno di episodi dalla durata fruibilissima sul canale YouTube di Harmony e il suo pazzo mondo.

A proposito di “cosa vuol comunicare”, il primo episodio della mini serie si intitola proprio “morale della favola” e, a suo modo, è già una dichiarazione di intenti che nella serie, come nella vita, non c’è una morale della favola o, forse c’è, ma ognuno trae la propria.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
14
Shares
Potrebbe interessarti: