Pensione a 55, 56 e 58 anni: quali anticipi sono possibili?

Quali sono le possibilità immediate di pensionamento per chi oggi ha 55, 56 e 58 anni? Scopriamolo in base anche ai requisiti posseduti.
pensione quindicenni

In questo articolo cercheremo di rispondere agli interrogativi che ci pongono alcuni lettori riguardo le proprie reali possibilità di pensionamento anticipato.

Pensione anticipata ordinaria, quando?

Io ho iniziato a lavorare quando avevo 14 anni come stiratrice. Sono stata messa in regola fin da subito ed ho lavorato sempre, senza interruzione fino ad ora che ho 55 anni. Quanto altro devo lavorare prima della pensione?

Anche se rientra nei lavoratori precoci non sembra rientrare in una delle categorie protette che hanno diritto alla quota 41. Proprio per questo motivo la possibilità di pensionamento più veloce, nel suo caso, è rappresentata dalla pensione anticipata ordinaria al raggiungimento dei 41 anni e 10 mesi di contributi e con un attesa di una finestra di 3 mesi.

Ad oggi dovrebbe avere circa 41 anni di contributi e proprio per questo motivo entro un anno dovrebbe potersi pensionare.

Pensione di vecchiaia anticipata per invalidi

HO compiuto da poco i 56 anni ed ho invalidità riconosciuta all’80% da circa 10 anni. Nonostante questo ho continuato sempre a lavorare. Sono donna e lavoro nel settore privato, posso andare in pensione per gli invalidi?

La pensione di vecchiaia anticipata per invalidi spetta con l’80% di invalidità ai soli lavoratori del settore privato. Se lavora in questo settore ed ha maturato almeno 20 anni di contributi potrebbe accedere al pensionamento al compimento dei 57 anni.

La misura in questione, infatti, prevede che servano per le donne almeno 56 anni di età ma richiede anche una finestra di attesa dal raggiungimento dei requisiti di 12 mesi che fa slittare, di fatto, il pensionamento al compimento dei 57 anni.

Pensione opzione donna, ma conviene?

Buonasera. Sono una lavoratrice precoce che ha iniziato a lavorare a 17 anni e che ha maturato 40 anni di contributi. Ho compiuto lo scorso dicembre i 58 anni ed essendo una lavoratrice dipendente potrei accedere all’opzione donna a fine anno. Quello che mi domando, però, è se mi conviene.

L’opzione donna è una misura che conviene solo quando permette un largo anticipo sulla pensione anticipata o su quella di vecchiaia. Nel suo caso, però questo largo anticipo non c’è permettendole di accedere alla pensione solo con 2 anni circa di anticipo rispetto alla misura anticipata.

Quello che mi chiedo e che probabilmente si chiederà anche lei, è se convenga accettare un ricalcolo interamente contributivo del proprio trattamento previdenziale per anticipare solo di 2 anni la pensione.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: