Pensione, se si lavora e non si versano i contributi gli anni sono nulli

I periodi lavorati per i quali non è stata versata contribuzione obbligatoria ai fine della pensione sono nulli.
pensione: la quattordicesima

Il lavoro a livello previdenziale è valido solo se coperto da contribuzione obbligatoria. Rispondiamo ad un lettore di Pensioniefisco.it che ci chiede:

BuongiornoHo lavorato per circa 3 anni come libero professionista prima del ’95. All’epoca non era obbligatorio versare i contributi al fine pensionistico, e così non li versai.Pensavo che quegli anni, ai fini dei termini pensionistici risultassero figurativi; di fatto ho lavorato e pagato regolarmente le tasse. Mio malgrado scopro che non è così, quegli anni sono considerati nulli, alla stregua di un nulla facente! È così?Grazie

Per approfondire consigliamo di leggere la nostra guida: Pensione: tutto quello che c’è da sapere, la guida

Anni nulli per la pensione

Il lavoratore che lavora in nero, quello che lavora per un datore di lavoro che non versa contributi o il lavoratore autonomo che non versa i contributi dovuti a livello previdenziale sono trattati allo stesso modo: gli anni non coperti da contribuzione obbligatoria e per i quali non spettano contributi figurativi, non sono validi ai fini previdenziali.

Per il lavoratore autonomo che, quando non era obbligatorio, non ha versato la contribuzione dovuta, gli anni non coperti da contribuzione non possono essere utilizzati ai fini previdenziali, neanche per il diritto alla misura.

La pensione, infatti, viene generata sulla base dei contributi versati e l’INPS riconosce contribuzione figurativa solo per quei periodi non lavorati per motivi previsti dalle legge (ad esempio, per l’anno di servizio militare, per il congedo obbligatorio di maternità, per il congedo straordinario retribuito per assistere familiare invalido ecc..).

In tutti gli altri casi laddove manca la contribuzione versata a livello previdenziale risultano periodi non valutabili.

Quindi, purtroppo, non avendo versato i contributi per quel periodo lo stesso non può essere considerato per il raggiungimento del diritto alla pensione.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
2
Shares
Potrebbe interessarti: