Pensioni e bonus dicembre di 155 euro: a chi spetta?

A dicembre con la pensione arriva il bonus 155 euro di dicembre. Vediamo a chi spetta e come averlo.

Pensione

Come ogni anno nel mese di dicembre l’Inps erogherà un bonus di 154,94 euro per alcune fasce di pensionati. Si tratta del cosiddetto bonus di dicembre. Cerchiamo di capire chi sono i destinatari di questa mensilità aggiuntiva e come fare per ottenerla.

Bonus pensioni dicembre

A stabilire chi riceverà il bonus pensioni di dicembre è la legge finanziaria del 2001. Si tratta di un importo aggiuntivo riconosciuto a chi è titolare di uno o più trattamenti pensionistici nel rispetto di determinati limiti di redditi.

Il bonus, quindi, spetta soltanto a chi non supera determinati limiti di reddito. Riconosciuto in automatico dall’INPS agli aventi diritto, il bonus può anche richiesto con una domanda di riscostruzione della pensione se si ritiene di non averlo ricevuto ingiustamente e di essere in possesso dei requisiti per averlo.

Premettiamo fin da subito che il bonus pensione di dicembre viene riconosciuto solo per le prestazioni previdenziali e non per quelle assistenziali (non spetta, quindi, sull’assegno sociale o sulla pensione di invadità civile).

Per poter fruire del bonus pensioni è necessario che nell’anno in corso il beneficiario non abbia avuto un importo pensioni superiore a 6850,85 euro.  Si tratta della somma erogata dall’INPS per le pensioni minime quindi beneficiari del bonus sono tutti coloro che ricevono un trattamento minimo dall’INPS.

Per pensioni con importi annui inferiori o uguali ad € 6.695,91 viene riconosciuta la somma intera di 155€, a patto che vengano rispettati anche i requisiti reddituali che analizzeremo di seguito. Mentre per importi annui compresi tra i 6.695,91 e 6.850,85 euro al beneficiario andrà la differenza tra 6.850,85 euro e l’importo delle pensioni.

Oltre all’importo della pensione è da tenere presente anche il reddito minimo: il pensionato non deve avere reddito personale superiore ai 10043,87 euro. Se il pensionato è coniugato l’importo da non superare, sommando anche il reddito del coniuge, è di 20087,73 euro l’anno.