Reddito di emergenza, quando arriva il pagamento? Intanto ecco due nuove rate

reddito di emergenza

Il reddito di emergenza è la misura più assistenziale tra le tante misure di sostegno a lavoratori, imprese e famiglie varate in questi mesi di pandemia dal governo Conte. Molti richiedenti adesso sono ancora in attesa della mensilità aggiuntiva prevista nel decreto Rilancio, mentre nel decreto Ristori, da poco pubblicato in Gazzetta Ufficiale, vengono previste ulteriori due mensilità.

Reddito di emergenza, la sua storia recente

Il reddito di emergenza è  una indennità economica nata con il Decreto n° 34/2020, il cosiddetto “decreto Rilancio”. Inizialmente prevista per solo due mensilità, la misura è stata estesa di un altro mese con il decreto n° 104/2020, il cosiddetto  “decreto Agosto”.

Dopo le prime domande per le prime due mensilità, quelle del decreto Agosto sono state prodotte dai richiedenti entro il 15 ottobre scorso. Adesso con il nuovo  decreto n° “decreto n° 137/2020, il cosiddetto “decreto Ristori”, vengono riconosciute ulteriori due mensilità.

Reddito di emergenza, quando il pagamento della mensilità del decreto Agosto?

Le domande per la nuova mensilità del reddito di emergenza sono state presentate ad ottobre e scadevano il giorno 15. Molti richiedenti non hanno ancora percepito questa mensilità aggiuntiva e si chiedono quando arriverà. In line generale, come accade con la Naspi, l’Inps tende ad erogare le prestazioni differenti dalle pensioni, entro la metà del mese di riferimento. Pertanto, in linea teorica, senza conferme ufficiali da parte dell’Inps, è facile ipotizzare che intorno al 15 novembre tutto dovrebbe arrivare ai richiedenti che naturalmente rispettano i requisiti.

Reddito di emergenza, domande per il decreto Ristori?

Come detto, il decreto Ristori ha esteso di ulteriori due mesi la possibilità di percepire il reddito di emergenza per gli aventi diritto. Rispetto alla proroga di un mese del beneficio, sopraggiunta con il decreto Agosto, questa volta non sono stati previsti adempimenti per i beneficiari. Chi ha presentato già domanda per le prime tre mensilità infatti, dovrebbe avere accesso alle mensilità aggiuntive del decreto Ristori automaticamente. Stavolta nessuna domanda dovrebbe essere prevista per incassare il benefit che resta tra 400 e 840 euro al mese.

Solo per chi non ha presentato domanda per il reddito di emergenza dopo i decreti Rilancio e Agosto, adesso sarà tenuto a presentare istanza, con scadenza di queste entro il 30 novembre prossimo. Le domande come consuetudine sono telematiche, tramite credenziali di accesso ai servizi telematici dell’Inps (Pin Inps, Spid, Cie, Cns) o tramite professionisti abilitati come lo sono i Patronati.