Riforma pensioni 2024, dobbiamo rimpiangere la Legge Fornero?

Avatar photo
Molti sono i lavoratori che si interrogano se dopo la riforma pensioni 2024 ci sarà da rimpiangere la Legge Fornero.
riforma pensioni

La nuova riforma delle pensioni non solo spaventa i lavoratori, ma in alcuni casi li indigna. Come nel caso della nostra scrittrice che ci dice la sua su una possibile quota 41 per tutti:

Buongiorno,

Alla luce di tutto quello che ogni giorno si legge sul tema pensioni, e alla luce delle poche cose chiare che vengono comunque ripetute e interpretate, mi sembra di capire quanto segue:

– pensione con 41 anni di contributi (forse)

– se si anticipa, pensione con il calcolo contributivo (un affare!) 

– se sei donna, sei stata discriminata, hai avuto anche l’idea di fare qualche figlio…. E sei riuscita comunque a fare 41 anni di contributi…. 4 mesi di anticipo

Bene…. Se la situazione è questa, noi donne rimpiangiamo la Fornero… Che almeno ci riconosceva un anno di anticipo rispetto all’uomo, non molto ma sempre meglio di 4 offensivi mesi!

Si deve rimpiangere la Legge Fornero?

Sicuramente una quota 41 per tutti avvantaggia maggiormente gli uomini rispetto alle donne. Per gli uomini, infatti, c’è un anticipo di oltre 2 anni se si tiene in considerazione anche la finestra di attesa. Mentre per le donne l’anticipo è solo di un anno, sempre considerando la finestra di attesa.

Se poi ci sono figli e si dovesse riconoscere lo sconto di 4 mesi per ogni figli è pur vero che le donne con figli potrebbero avere un anticipo maggiore, ma questo, almeno a mio avviso, sarebbe molto discriminatorio nei confronti delle donne che di figli non ne hanno avuti (magari non per scelta).

In ogni caso ancora non sappiamo con certezza se la la quota 41 per tutti comporterà un ricalcolo contributivo dell’assegno, o una qualsiasi penalizzazione.

Sicuramente come flessibilità in uscita sostituire la pensione anticipata ordinaria con una quota 41 per tutti, non è una possibilità che offrirà l’uscita a moltissimi lavoratori. E meglio sarebbe affiancare una flessibilità diversa alla pensione con 42/41 anni e 10 mesi di contributi.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
X
Configura Cookie