Riforma pensioni con legge delega dal 2022: le novità in arrivo

Anche se la riforma pensioni dovrà essere attuata entro la fine del 2021, già anche la legge di Bilancio del prossimo anno porterà importanti novità.

riforma pensioni

Grande apprensione c’è da parte dei lavoratori sulla prossima riforma pensioni. La legge di Bilancio 2021, infatti, dovrebbe  contenere un ampio capitolo proprio in ambito previdenziale portando importanti novità ancor prima che la riforma in questione entri in vigore.

Riforma pensioni e legge di bilancio 2021

La posizione del ministro Nunzia Catalfo è abbastanza netta: quota 100 resterà fino alla sua naturale scadenza al 31 dicembre 2021 e sarà prevista anche una proroga per l’opzione donna e per l’Ape sociale.

La preoccupazione più grande resta, però, cosa accadrà alla scadenza della quota 100 quando si potrebbe creare uno  scalone di 5 anni sia sulla pensione di vecchiaia che su quella anticipata.

Quello che ormai è chiaro è che la quota 100 non verrà prorogata dopo la sua scadenza quindi rimarrà accessibile solo a chi riuscirà a raggiungere i requisiti di accesso entro il 31 dicembre 2021. Ma cosa accadrà dopo?

Il ministro Catalfo ha comunicato ai sindacati di voler intervenire con una legge delega in vigore dal gennaio 2022. Nel prossimo anno, quindi, l’esecutivo dovrà lavorare sulle proposte per l’approvazione di una misura che vada a prendere il posto della quota 100.

In ogni caso i primi interventi verranno già nel prossimo anno con la proroga dell’ape sociale e dell’opzione donna.

Una delle misure che dovrebbero trovare posto nella riforma, in ogni caso, è l’ampliamento della quattordicesima che attualmente spetta al compimento dei 64 anni ma soltanto ai pensionati con redditi compresi fino a 2 volte il trattamento minimo INPS (e comprendendo, quindi solo le pensioni con importi fino a circa 1000 euro mensili).

I sindacati a tal proposito hanno chiesto che la misura venga concessa ad una platea ampliata ricomprendendo tutti coloro che hanno un assegno pensionistico fino a 1200 euro.