Riforma pensioni, Elsa Fornero si a quota 102, ma durerà poco

Elsa Fornero dice il suo SI alla quota 102 anche se ammette che sarà una misura dalla breve durata.

Elsa Fornero

Elsa Fornero promuove l’idea della quota 102 affermando che potrebbe evitare lo scalone che provocherà la scadenza della quota 100 il 31 dicembre 2021.

Elsa Fornero comprende il terrore dei lavoratori di attendere ulteriori 5 anni per poter accedere alla pensione . L’ultimo anno della quota 100, il prossimo, secondo la Fornero dovrebbe preparare alla scadenza e alla transizione che ne seguirà. Alla domanda se la quota 102 potrebbe essere la soluzione l’ex ministro del Lavoro risponde: “Diciamo che Quota 102 non è necessariamente una buona idea, ma come passaggio per imprimere una certa graduaità si può incominciare a vedere se magari – ha affermato la Fornero –. Guardi l’idea delle quote era stata abbandonata, perché si è detto ad un certo punto le tipologie di pensione sono due. O si va in pensione con l’età, requisito è l’età e per la vecchiaia è 67 anni, oppure si va con la pensione anticipata se si sono accumulati sufficienti contributi per non essere in povertà dopo. Molte delle pensioni povere che abbiamo oggi dipendono dal fatto che sono state concesse a età relativamente giovani, sto parlando di persone in buona salute e che hanno il lavoro, non sto parlando di persone disoccupate o anziane che possono avere difficoltà, per le quali é necessario attivare politiche attive.”

La quota 100 era stata aspramente criticata, a suo tempo da Elsa Fornero che la riteneva una misura che avrebbe fatto un favore solo ad alcune persone.