Superbonus 110%: si possono sostituire o installare anche i condizionatori?

Nel superbonus 110% rientrano anche i condizionatori se si sostiuisce l’impianto. Cerchiamo di capire come funziona.
bonus irpef

Il Superbonus 110% prosegue. Per le villette unifamiliari fino a fine anno, per i condomini continuerà anche per tutto il 2023 con una detrazione del 110%, mentre nel 2024 scenderà al 70%. Un’ottima notizia, quindi, per chi vuole approfittare del beneficio e rendere la propria abitazione più efficiente dal punto di vista energetico. Perchè è proprio questo lo scopo del Bonus, migliorare l’efficienza energetica degli edifici.

Superbonus 110%, ci rientrano i condizionatori?

Per poter fruire del superbonus è necessario realizzare degli interventi definiti trainanti. La cosa interessante che la sostituzione dell’impianto di climatizzazione è proprio un intervento trainante. E se anche la casa è sprovvista di un impianto di climatizzazione si può anche sostituire (o affiancare) il sistema di riscaldamento scegliendo, appunto, un sistema di climatizzazione che non si occupi solo del raffrescamento della casa ma anche del riscaldamento.

Alla sostituzione dell’impianto, inoltre, si possono aggiungere anche altre spese per il miglioramento dell’efficienza energetica con detrazione al 110%.

Da considerare, poi, che se si sceglie il sistema di riscaldamento ad aria si potrebbe avere anche un notevole risparmio. Soprattutto se si procede anche all’impianto dei pannelli solari per il condominio.

Total
0
Shares