Truffe via mail: l’INPS mette in guardia i cittadini

L’INPS mette in guardia sulle mail truffa per sottrarre dati personali.
bonus donne disoccupate

L’INPS con il comunicato stampa di ier, 30 marzo 2020, mette in guardia i cittadini sul nuovo tentativo di truffa che si sta mettendo in atto. La truffa in questione prevede email di phishing con le quali carpire i dati sensibili dei cittadini.

Nelle mail che i cittadini ricevono qualcuno che si spaccia per l’Istituto cerca di sottrarre fraudolentemtne coordinate bancarie o altri dati che permettano di risalire alle informazioni personali dell’assicurato e proprio a questo proposito l’INPS ci tiene a sottolineare che mai l’ISTITUTO acquisisce tali dati per via telefonica o per mail ordinaria che che tali informazioni devono essere comunicate dall’utente sempre sul sito istituzionale dell’istituto.

I consigli dell’INPS

L’INPS nel comunicato stampa fornisce anche importanti consigli ai suoi assicurati per fronteggiare chi si spaccia fraudolentemente per l’istituto:

  • non dare seguito a richieste che arrivino per email non certificata, telefono o tramite il porta a porta;
  • diffidare di qualsiasi persona dichiari di essere un incaricato o funzionario INPS e sostenga di dover effettuare accertamenti di varia natura;
  • prestare la massima attenzione alle comunicazioni che si ricevono, non cliccare sui link di email di origine dubbia e verificare sempre l’indirizzo di provenienza.
📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: