Blocco licenziamenti fino a marzo 2021

Licenziamento

Per venire incontro alle richieste dei sindacati il premier Giuseppe Conte annuncia la volontà di accogliere la richiesta di estendere il blocco dei licenziamenti fino alla fine di marzo 2021.

Allo stesso tempo, però, il premier annuncia anche di voler congedere anche la CIG gratuita alle imprese per dare respiro a tutte quelle aziende impossibilitate a licenziare che, però, a causa della pandemia hanno visto il proprio fatturare crollare miseramente.

La soluzione soddisfa i sindacati e il leader della Cgil commenta a tal proposito che “Abbiamo fatto un buon lavoro insieme. Avevamo bisogno di dare un messaggio e lo abbiamo dato”.

La segretaria Furlan della Cisl commenta “La decisione assunta dal governo consente di rassenerare i lavoratori. E’ un passo avanti fondamentale, ci contavamo tanto”.

Da parte della Uil, invece, il segretario Bombardieri commenta h  “Il blocco dei licenziamenti fino al 21 marzo è un risultato importante. Uscire dalla crisi non sarà facile ma ci impegneremo con determinazione. Oggi il governo ha fatto la scelta giusta”.