Bonus Musica per i figli, ecco come ottenere la detrazione

Nel 730 2022 in arrivo il bonus musica che permette di portare in detrazione sostenute per la frequenza di cori, bande e scuola di musica.
bonus musica

Nella bozza dei modelli 730 per il 2022 (sui redditi 2021) è presente anche la possibilità di detrazioni per le spese sostenute per le scuole di musica per i figli. Una novità non da poco che permetterà alle famiglie che hanno figli dediti alla musica, di portare il detrazione alcune delle spese dedicate a questa attività dei ragazzi.

Bonus Musica 2022

La detrazione prevista dal bonus musica riguarda le spese sostenute peri figli con età compresa tra i 5 ed i 18 anni, che risultano iscritto a scuole di musica, cori, bande musicali e conservatori e permette di avere una detrazione al 19% fino ad un massimo di 1000 euro.

Ma attenzione, la novità coinvolgerà soltanto i nuclei familiari con ISEE sotto la soglia stabilità dalla legge che per questa particolare agevolazione è fissato a 36mila euro.

Per poter fruire dell’agevolazione, quindi, è necessario indicare in sede di dichiarazione dei redditi (o con il modello 730 o con il modello Redditi PF) le spese sostenute per la frequanza e l’abbonamento a scuole di musica, cori, bande o conservatori, per i figli minorenni.

Anche questa agevolazione, come abbiamo visto, è legata all’ISEE la dichiarazione che sempre più spesso permette alle famiglie di avere agevolazioni e sussidi. Una modalità, quindi, che va ad agire solo nei confronti di coloro che hanno veramente bisogno di un aiuto da parte dello Stato.

Attenzione: per avere diritto alla detrazione è necessario conservare tutta la documentazione che attesti l’avvenuto pagamento di rette e abbonamenti legati all’arte della musica. Per la presentazione della dichiarazione si può, come sempre, procedere in autonomia compilando il modello 730 o Redditi PF (anche utilizzando il modello precompilato messo a disposizione dall’Agenzia delle Entrate ogni anno in cui, poi, inserire i dati mancanti) o facendosi assistere da un CAF o da un professionista abilitato.

Potrebbe interessare anche: Detrazioni figli a carico: si possono recuperare nel 730

Total
1
Shares