In pensione fino a 5 anni prima anche per lavoratori pubblici, ecco come funziona

Per i lavoratori con un certo grado di invalidità è possibile accedere alla quiescenza fino a 5 anni prima, vediamo come.
pensione quindicenni

Per i lavoratori invalidi sono previste diverse agevolazioni lato previdenziale e anche se la maggior parte di esse interessano solo i lavoratori del settore privato ce n’è una che permette di anticipare la pensione fino ad un massimo di 5 anni anche per i lavoratori del pubblico impiego.

Rispondiamo alla domanda di un lettore di Pensioniefisco.it che ci scrive:

Ho 61anni e 39anni di contributo ,invalidità civile 78%. Quando posso andare in pensione. Premetto svolgevo la mia attività lavorativa come ostetrica mi hanno cambiato profilo come amministrativa per patologie nel 2018 

Pensione 5 anni prima

Esiste una agevolazione che interessa solo gli invalidi con percentuale superiore al 74% che permette, in alcuni casi, di anticipare la pensione anche di diversi anni.

Si tratta della maggiorazione contributiva per gli invalidi che riconosce 2 mesi di contribuzione figurativa oltre ai contributi obbligatori ma solo per gli anni effettivamente lavorati con l’invalidità richiesta.

La maggiorazione viene corrisposta fino ad un massimo di 5 anni (per coloro, quindi, che hanno lavorato almeno 30 anni con l’invalidità richiesta).

Nel suo caso, visto che il pensionamento più veloce è rappresentato dalla pensione anticipata ordinaria, se lavora con la sua invalidità da diversi anni potrebbe avvicinare il requisito contributivo dei 41 anni e 10 mesi necessario proprio grazie alla maggiorazione.

Per ogni anno lavorato con invalidità. quindi, a domanda le saranno riconosciuti 2 mesi di contributi figurativi: se lavora con l’invalidità in questione da almeno 6 anni, quindi, ha diritto ad un anno di contribuzione figurativa che le farebbe anticipare la pensione anticipata di 12 mesi.

Per chi, quindi, ha lavorato con i requisiti sanitari richiesti per almeno 30 anni, la pensione anticipata è raggiungibile con 36 anni e 10 mesi di contributi per le donne effettivi (più 5 figurativi) e 37 anni e 10 mesi per gli uomini.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità
.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
0
Shares
Potrebbe interessarti: