Novità invalidi e legge 104, cosa si può fare con il nuovo servizio digitale

Mario nava
Invalidità civile, la revisione la mette a rischio, ecco perché bisogna rispondere alla convocazione a visita.

Nuovi aggiornamenti per i disabili e per i beneficiari della Legge 104. Diventa più semplice passare alla rinuncia relativa ai permessi grazie ad un nuovo servizio offerto dall’INPS. L’istituto difatti ha aggiornato la sezione “Disabilità,” ed ha confermato tutto con il messaggio n° 4040 pubblicato sul sito ufficiale lo scorso 9 novembre. 

Rinunciare ai permessi lavorativi 

Nuova funzione offerta a quanti beneficiano di ciò che offre l’articolo n° 33 della Legge 104 del 5 febbraio 1992. Si tratta della normativa che riguarda i disabili, dal momento che la legge altri non è che quel pacchetto normativo “per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”. Nell’ottica di rendere più semplice effettuare determinati adempimenti nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni, anche per i beneficiari della Legge 104 ecco una buona nuova. Grazie ad una nuova funzione del sito ufficiale dell’INPS,  gli interessati potranno facilmente inviare la comunicazione di rinuncia ai permessi precedentemente richiesti.

Sportello telematico utile pure agli invalidi con la legge 104

Ciò che adesso è più facilmente effettuabile è la comunicazione di rinuncia. Sfruttando le potenzialità offerte dallo sportello telematico, i soggetti che sfruttano i permessi previsti dalla normativa in materia, possono facilmente presentare istanza di rinuncia. L’istanza di rinuncia volontaria all’INPS naturalmente riguarda quanti avevano chiesto i permessi nella prima richiesta iniziale. La rinuncia non deve essere per forza di cose intera, perché si può rinunciare anche ad una parte dei permessi e non necessariamente a tutti. “Prestazioni a sostegno del reddito” è l’area da utilizzare per la richiesta. Bisogna trovare l’area “Permessi legge 104/1992″. Infatti tra i servizi offerti dalla piattaforma c’é anche comunicazione di variazione.

Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
X
Configura Cookie