Pensione a 58 anni: quota 41 precoci o anticipata ordinaria?

Per chi ha 58 anni è possibile il pensionamento con la quota 41 o con l’anticipata ordinaria? Scopriamo il caso del nostro lettore.
Pensione

Per chi ha iniziato a lavorare in giovanissima età esiste la reale possibilità di pensionarsi molto presto visto che si raggiunge il requisito contributivo per accedere alla pensione anticipata anche prima del compimento dei 60 anni.

Pensione a 58 anni

Rispondiamo in questo articolo ad una domanda che ci ha posto un lettore di Pensioniefisco.it che scrive:

Buongiorno, ho 58 anni e al 01 Novembre del 2022, secondo fonte ” la mia pensione futura ” di INPS maturero’ i 42 anni e 10 mesi per la pensione Anticipata. La mia domanda e’ :
Io ho iniziato a lavorare il 10 Ottobre del 1979, faccio parte anche di quelli precoci ?
Secondo lei, dovrò aspettare Febbraio 2023 per andare in pensione visto della finestra dei 3 mesi.
Sto sbagliando qualcosa ?
Grazie

Per approfondire consigliamo la lettura della nostra guida: Pensione: tutto quello che c’è da sapere, la guida

Avendo iniziato a lavorare a circa 17 anni lei dovrebbe rientrare nella categoria dei lavoratori precoci (se ha versato almeno 12 mesi di contributi prima di compiere i 19 anni di età, ma dai conteggi fatti risulterebbe che sia in possesso di questo requisito). I precoci potrebbero accedere anche alla pensione quota 41 con 41 anni di contributi ma solo se rientrano in uno dei profili di tutela che sono: disoccupati, invalidi, caregiver, usuranti e gravosi.

Se non rientra in nessuno di questi profili, purtroppo, dovrà attendere di maturare i 42 anni e 10 mesi di contributi richiesti per la pensione anticipata ordinaria e attendere la successiva finestra di 3 mesi.

Se ha iniziato a lavorare il 10 ottobre 1979 e non ha mai smesso raggiunge i 42 anni e 10 mesi di contributi il 10 agosto 2022. Aggiungendo la finestra di 3 mesi si arriverebbe al 10 novembre 2022 con decorrenza della pensione, quindi, dal 1 dicembre 2022.

Non dovrà attendere, quindi febbraio 2023 per avere diritto alla pensione visto che il sito dell’INPS tiene conto anche dell’eventuale finestra di attesa.

Per dubbi e domande è possibile scrivere a: info@pensioniefisco.it
I nostri esperti provvederanno a dare una risposta al tuo quesito in base all’originalità.

📰 Segui Pensioni&Fisco su Google News, selezionaci tra i preferiti cliccando in alto la stellina
Total
1
Shares
Potrebbe interessarti: