Pensione anticipata in deroga, chi può accedervi?

Cos'è la pensione anticipata in deroga rispetto alla Legge Fornero? Vediamo di cosa si tratta.

Pensione

Forse non tutti lo sanno ma esiste la pensione anticipata ordinaria e la pensione anticipata in deroga. Cerchiamo di capire le differenze tra le due possibilità.

Pensione anticipata ordinaria

La pensione anticipata ordinaria è quella prevista dalla legge Fornero che richiede 41 anni e 10 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini.

La pensione anticipata ordinaria è quella che ha preso il posto, nel 2012, della pensione di anzianità.

E’ questa è l’unica pensione anticipata prevista dalla riforma previdenziale attualmente in corso.

Pensione anticipata in deroga

Si tratta di una pensione anticipata in deroga alla normativa in vigore e attualmente in Italia ne sono previste diverse.

In ambito pensionistico, infatti, la normativa pevede diverse regole per il pensionamento anticipato e queste tipologie di pensioni sono in deroga, ovvero prevedono requisiti meno rigidi rispetto alla riforma Fornero.

Ma quali sono le pensioni anticipate in deroga? L’Ape sociale, la pensione quota 41 per precoci, la pensione quota 97,6 per lavoratori usuranti, la quota 100 e anche l’opzione donna.

Solo due di queste pensioni in deroga sono strutturali, ovvero la quota 97,6 per usuranti e la quota 41 per precoci. Le altre sono misure sperimentali, ovvero che hanno una scadenza.

Cosa accade se vengono meno le pensioni in deroga? Se una di queste pensioni dovesse essere cancellata o dovesse scadere, nel caso delle sperimentali, per chi ha raggiunto i requisiti di accesso prima della scadenza o della cancellazione potrà continuare a presentare domanda per accedere alla quiescenza con quella misura.

Questo grazie alla cristallizzazione del diritto alla pensione che prevede che il diritto acquisito non si perda neanche se interviene una legge successiva al raggiungimento stesso.